Narni, reazioni positive alla notizia
della costituzione di Leolandia Umbria

Giuseppe Ira, presidente di Leolandia
di Marcello Guerrieri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Dicembre 2017, 18:45

NARNI Solo apprezzamenti all’indomani della notizia della possibile costruzione di un parco giochi come quello proposto per San Liberato. Il sindaco Francesco De Rebotti ha preso carta e penna ed ha manifestata la sua soddisfazione che un investimento così prestigioso sia in ballo per l’area del comune di Narni: “Ho letto con piacere la costituzione della “Leolandia Umbria” che rappresenta un primo passo importante e significativo per il nostro territorio, sul progetto di parco giochi dedicato ai più piccoli ed alle loro famiglie. La presenza della “casa madre” insieme ad un gruppo di imprenditori locali che, evidentemente, sanno declinare le opportunità fornite dal territorio anche in virtù dell’originale percorso di sviluppo incardinato nel piano di crisi di area complessa, è di per sè un segnale evidente della motivazione e della autorevolezza del progetto”.Molto apprezzato da parte del sindaco, ma non solo da lui, la “promessa” di Giuseppe Ira, il presidente della società che gestisce Leolandia in Lombardia, di acquisire per i ristoranti del parco, prodotti a “chilometro zero”, cosa che incentiverà l’agroindustria locale. Ma non va dimenticata la posizione strategica del terreno scelto: fa affidamento addirittura su due stazioni ferroviarie, una delle quali, quella di san Liberato, addirittura potrebbe essere “personalizzata” da Leolandia. E nemmeno si può sottacere sulla vicinanza della autostrada. Tra l’altro nella ristrutturazione della “strada a grande comunicazione” Orte – Cesena, il nuovo casello dell’Autosole capiterebbe proprio davanti all’ingresso di Leolandia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA