CORONAVIRUS

Lugnano in Teverina, no alla cena del Ghetto: «Impossibile rispettare le distanze».

Giovedì 20 Agosto 2020

LUGNANO IN TEVERINA - Annullata la Cena del Ghetto. Causa emergenza Covid-19 la quinta edizione de “la cena in discesa” quest’anno non ci sarà, dovrà attendere l'estate 2021. La decisione è pervenuta direttamente dall'Amministrazione Comunale. Motivo, il recente decreto governativo e  le norme anti covid-19. “Le dimensioni ristrette della via non permettono il distanziamento previsto dalle norme anticovid- spiega una nota dell’ente in merito all’annullamento - un vero peccato perché era diventato un appuntamento che, oltre a vivacizzare una delle vie più antiche del borgo, era molto atteso e apprezzato anche dai turisti presenti a Lugnano”. L'evento solitamente allestito in via Duca degli Abruzzi, l’antica via degli artigiani e commercianti corrispondente all’antico Ghetto del paese di Lugnano in Teverina ha riscosso negli anni sempre più successo tanto  da diventare un appuntamento atteso sia dai locali che dai forestieri. Una via che fino agli anni Ottanta ha ospitato le maggiori attività artigianali e commerciali e che nel Medioevo, si dice, ad ogni portone corrispondeva una bottega. 
Rinviati anche gli eventi collaterali, in particolare la premiazione del concorso Scrittori in Erba e la finale di Lettere dai Borghi. Nell’appuntamento in programma sabato prossimo, attraverso una diretta web, la giuria del premio formata dagli amministratori di vari borghi italiani, comunicherà la rosa dei dieci finalisti.  

Ultimo aggiornamento: 21 Agosto, 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA