Gubbio, la principessa Annunziata del Liechtenstein ha detto sì

In una foto d'archivio la principessa Annunziata del Liechtenstein con Emanuele Musini
di Massimo Boccucci
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Giugno 2021, 10:00

GUBBIO - Nozze principesche e istituzionali, stavolta Gubbio non si è fatta mancare nulla nel sabato passato dal rito civile al mattino nella Tenuta di Fassia, dove davanti a un amico hanno pronunciato il fatidico sì Maria Annunciata Astrid Giuseppina Veronica di Liechtenstein, per tutti Annunziata, trentaseienne figlia maggiore del principe Nikolaus di Liechtenstein, terzogenito di Francesco Giuseppe II principe del Liechtenstein, e della principessa Margaretha di Lussemburgo, quarta figlia di Giovanni di Lussemburgo e di Giuseppina Carlotta del Belgio, e il quarantaduenne eugubino Emanuele Musini, investitore imprenditore nel settore medicale, al rito nella sala Consiliare di palazzo Pretorio, dove nel tardo pomeriggio si sono uniti in matrimonio il vicesindaco Alessia Tasso e Michelangelo Passeri. Due cerimonie sobrie, soprattutto quella di Fassia tenuta blindata e lontana da occhi indiscreti, con la raccomandazione degli sposi di non raccontare nulla. La festa nella tenuta di Fassia ha visto un'ottantina ristretta ai parenti e qualche amico salutare la coppia nell'area verde alle porte della città che si estende su 480 ettari. Top secret la lista degli invitati, con un sistema di vigilanza e il silenzio sacrale sulla presenza di teste coronate, date alla vigilia come assenti in quanto la famiglia del piccolo Stato europeo farà le cose in grande nella cerimonia religiosa prevista più avanti a Vienna. Segreto anche il menù gestito da una nota famiglia di ristoratori eugubini. I due coniugi hanno compiuto il grande passo dopo un lungo fidanzamento consumato tra le colline eugubine, New York e il principato del Liechtenstein. Musini è un imprenditore del settore medicale, co-fondatore della startup Pillo Health, mentre Annunziata è famosa soprattutto per la grande passione per le opere d’arte, molte delle quali conservate nel Kunstmuseum Liechtenstein. A palazzo Pretorio Alessia e Michelangelo hanno detto sì. Il vicesindaco ha fatto il grande passo davanti al sindaco Filippo Mario Stirati che ha officiato. I due giovani avevano fissato le nozze il 20 giugno dello scorso anno, ma hanno deciso di rinviare a causa della pandemia. Per l'assessore all’Urbanistica, 32 anni compiuti giovedì scorso e ingegnere al settore tecnico del Comune di Marsciano, era prevista la cerimonia in cattedrale e il ricevimento con parenti e amici. Mancava soltanto l’inoltro delle partecipazioni per i circa trecento invitati. Ora lo scenario è cambiato e tutto è filato liscio. Testimoni di nozze per lei le sorelle Elisa e Ilaria, per Michelangelo il fratello Sebastiano e l'amico Cristiano, fidanzato di Elisa sorella della sposa

© RIPRODUZIONE RISERVATA