Foligno, lotta a degrado e criminalità il sindaco Zuccarini: «Ci sarà un presidio fisso della polizia locale all'interno del Palazzo Comunale»

Giovedì 17 Settembre 2020 di Giovanni Camirri

FOLIGNO Dopo l'ennesimo atto di violenza in piazza Matteotti a Foligno interviene, contattato da Il Messaggero, il sindaco Stefano Zuccarini. «La situazione l’abbiamo – spiega il primo cittadino – pienamente in attenzione. Abbiamo avviato un primo step di un progetto più ampio teso a restituire la giusta vivibilità a questa zona della città. Ma andremo anche oltre. Perché daremo seguito ad un progetto che avevamo già predisposto, e per il quale ho avuto un ampio confronto col comandante della Polizia Locale il tenete colonnello Marco Baffa. Mi riferisco al ritorno di un presidio di Polizia Locale all’interno del Palazzo Comunale. Si tratterebbe di un distaccamento del Comando che potrebbe affacciarsi direttamente su piazza Matteotti e che sarebbe composto da un nucleo di agenti prontamente disponibili». Un presidio, in sostanza, che costituirebbe un avamposto della Polizia locale e che darebbe reale serenità ai frequentatori, grandi e piccini, di piazza Matteotti. Ma anche un ulteriore front office del Comune che, oltre alle attività di Polizia Locale come ad esempio il recepimento di denunce, effettuerebbe in maniera ulteriormente efficace l’azione di polizia di prossimità. L’obiettivo è ridare serenità alla città e continuare a renderla vivibile e civile in ogni suo scampolo. L’incremento di questi atti violenti si registra solo da alcuni mesi con questa frequenza. Certamente non si è in costanza di episodi quotidiani ma quelli che stanno avvenendo sembrano essere in crescita. Quindi bene l’azione dlele forze dell’ordine e bene anche il progetto sostanziato dal sindaco di portare un drappello di Polizia Locale a Palazzo Comunale. Si tratterà di un ritorno visto che negli anni passati proprio quel Palazzo accoglieva la sede del Comando

© RIPRODUZIONE RISERVATA