Terni, scoperta truffa delle assicurazioni Rca: allestiscono un finto sito web e si fanno versare i soldi. Decine di automobilisti truffati

Terni, scoperta truffa delle assicurazioni Rca: allestiscono un finto sito web e si fanno versare i soldi. Decine di automobilisti truffati
2 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 17:41 - Ultimo aggiornamento: 22:10

Una donna italiana di 77 anni (T.C. le sue iniziali) e il 35enne pakistano R.M. – entrambi residenti a Napoli – sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri di Collescipoli per il reato di truffa in concorso. Tutto ha avuto inizio dalla denuncia sporta da un uomo di nazionalità romena, residente a Terni, che durante un normale controllo stradale da parte delle forze dell’ordine, ha scoperto che la sua auto non era coperta dall’assicurazione Rca, nonostante avesse versato regolarmente il premio tramite Poste Pay. I carabinieri collescipolani, partendo dalle conversazioni via chat tra l’uomo e quello che si sarebbe poi rivelato uno dei truffatori, ideatore di un sito internet molto simile a quello della vera compagnia assicuratrice, sono riusciti a risalire al "giro" di false assicurazioni e quindi alla frode. Responsabili compresi che, secondo una stima, erano in grado di mettersi in tasca circa mille euro al giorno.

 Il consiglio che gli uomini dell’Arma danno da tempo ai cittadini, soprattutto a quelli appartenenti alle fasce deboli è quello di porre la massima attenzione alle numerose, troppo appetibili, promozioni che si trovano in rete ove frequentemente si verificano reati informatici. Inoltre, nel caso in questione, è fondamentale verificare che la stipula della polizza sia andata a buon fine, magari anche tramite le App. predisposte, in modo tale da evitare oltre al danno anche la beffa, considerato poi che la contravvenzione e il sequestro del mezzo, scattano automaticamente in caso di mancanza di copertura assicurativa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA