CORONAVIRUS

Coronavirus, la video-festa a Spoleto per i 105 anni di nonna Ninetta sopravvissuta alla Spagnola e a due guerre mondiali

Martedì 14 Aprile 2020 di Ilaria Bosi
Nonna Ninetta insieme ai nipoti nel compleanno dello scorso anno

È nata un mese prima che l’Italia entrasse in guerra, nel 1915. E se il telefono, all’epoca, era un’invenzione ancora tutta da scoprire, oggi nonna Ninetta, al secolo Domenica Giovannetti, festeggerà a Spoleto in videochiamata i suoi splendidi 105 anni. Ad imporlo, ovviamente, è l’emergenza coronavirus, che spinge la nonnina, assistita dalla badante Adriana, ad attendere in casa, e in solitaria, che passi questo momento di pericolo.

Coronavirus, centenaria racconta: «Ecco come si viveva ai tempi della Spagnola»
Coronavirus, io centenaria vi dico: «Voglio arrivare ai 101 anni, perciò sto barricata in casa»

Già, perché nonna Ninetta è sopravvissuta a due guerre mondiali e ha ricordato, nei primi anni di vita, anche un’altra pandemia: la grande influenza del 1918-1920, conosciuta come la Spagnola, che coinvolse all’epoca circa un terzo della popolazione, seminando morte e disperazione. Di acqua sotto i ponti, nel frattempo, ne è passata tanta e dopo la grande festa fatta in famiglia lo scorso anno, per i 104 anni (nella foto sopra), oggi la nonnina dovrà adattarsi a questa nuova dimensione. «In realtà – dice la figlia Ernesta, che vive in Toscana – più volte in questo periodo abbiamo utilizzato la videochiamata per sentirci più vicini e anche oggi sarà così, con il rammarico di non poterle essere accanto fisicamente».

Oltre a Ernesta, Ninetta ha una figlia che vive a Forlì (Annarita) e altre due – Erina e Maria – che vivono a Spoleto. Nonna Domenica abita insieme ad Adriana nella zona della Ponzianina e oggi non rinuncerà certo a soffiare le sue importanti candeline.  Originaria di Monteleone di Spoleto, Ninetta si è trasferita a Spoleto subito dopo il matrimonio. La nonnina è una grande appassionata di poesie: «Anche l’altro giorno – spiega la figlia – ne ha recitata a memoria una di guerra, mentre era al telefono con la nipote». Oggi quindi, la video-festa con brindisi virtuale, in attesa di un nuovo, fortissimo abbraccio per celebrare insieme questa nonna da record.

Ultimo aggiornamento: 14:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA