Consiglieri regionali in visita alla ex Treofan di Terni. Mercoledì la riunione al Mise.

Lunedì 15 Giugno 2020
Impianto chimico
Hanno portato la loro solidarietà a qualche ora dallo sciopero con tanto di presidio in portineria della Ex Treofan: E sono arrivati i consiglieri regionali Fabio Paparelli, Tommaso Bori, Michele Bettarelli del Partito Democratico, Thomas De Luca del Gruppo dei Cinque Stelle e Vincenzo Bianconi del Gruppo Misto, insieme al sindaco di Narni Francesco De Rebotti insieme al “suo” assessore Lorenzo Lucarelli che si interessa dello sviluppo economico. I consiglieri regionali hanno dichiarato che «ci siamo recati presso gli stabilimenti della ex Treofan di Terni per portare solidarietà e vicinanza ai lavoratori di questa azienda che, a causa della mancato rispetto del piano industriale presentato al Mise dopo l’acquisizione dell’azienda da parte di Jindal, temendo fortemente che si stia mettendo in discussione il futuro produttivo di quel presidio ternano e il loro posto di lavoro». Non hanno comunque dimenticato che sono impiegati ben centocinquanta lavoratori nella fabbrica ternana, fabbrica storica che ha sviluppato una serie di brevetti e innovazioni.
La riunione, in teleconferenza, si svolgerà domani mattina e lì si dovrebbero comprendere meglio la strategia del gruppo multinazionale indiano Jindal, che aveva promesso lo sviluppo del Polo ternano ma solo a parole, privilegiando poi altri siti europei. Sarà presente alla discussione pure la presidente della Regione Donatella Tesei e toccherà a lei, oltre che ai sindacati, anch’essi invitati, rappresentare le istituzioni. In mancanza di risposte soddisfacenti sarà sempre compito della regione percorrere altre soluzioni, così come aveva fatto il presidente della Regione Campania De Luca, che è riuscito a mantenere produzione ed occupazione per il sito di Battipaglia. © RIPRODUZIONE RISERVATA