Fioritura, sì del Parco ai maxi parcheggi per auto e camper sul Pian Grande di Castelluccio

Sabato 20 Giugno 2020 di Ilaria Bosi
NORCIA - Quasi 800 posti auto tra il Pian Grande e il Pian Perduto, con stalli più grandi rispetto al passato e circa un terzo della superficie complessiva, che supera i 21mila metri quadrati, da riservare alla sosta degli autocaravan. È firmato dal direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ingegner Carlo Bifulco, il parere favorevole alla richiesta di valutazione dell’incidenza ambientale presentata dalla Comunanza agraria di Castelluccio, in vista della fioritura.
La richiesta riguardava, in sostanza, la possibilità di allestire aree di sosta temporanea senza contravvenire alle normative di tutela ambientale e paesaggistica. La Comunanza agraria ha depositato la domanda il 12 giugno scorso e in cinque giorni è arrivato il via libera del Parco, che suona più o meno così: «Dalla proposta della Comunanza agraria non derivano incidenze negative significative nei confronti dell’habitat e delle specie floristiche e faunistiche della zona». Incassato il parere di valutazione dell’incidenza ambientale, per dare il via agli interventi sarà ora necessario il riconoscimento dei motivi di pubblica utilità, che spetta però al Comune. Il piano dei parcheggi sarà attivo fino al 31 luglio e, fatti salvi aggiustamenti e ordinanze sindacali, prevede la realizzazione di due aree temporanee. Una, di quindicimila metri quadrati, a Prate Pala, sul Pian Grande, l’altra (6.308 metri quadrati) sul Pian Perduto.
La sosta, secondo il piano, sarà gratuita dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e la domenica sarà a pagamento. Per gli autocaravan, che potranno sostare (con divieto assoluto di campeggiare) in uno spazio delimitato non superiore a un terzo della superficie complessiva, sarà vietato il pernottamento dal lunedì al giovedì, con la possibilità di rimanere in sosta dalle 6 alle 20. Dal venerdì alla domenica, invece, sarà possibile anche per i camper sostare in modo continuativo (quindi anche di notte), purché non si superino le 48 ore.
Le aree saranno delimitate e complete di tutta la cartellonistica che dovrà fornire indicazioni chiare ai visitatori, senza alcun margine di interpretazione. L’emergenza covid-19 impone però di realizzare stalli di sosta più grandi del solito: ciascuno dovrà essere di 28 metri quadrati e non più – come avveniva in passato - di 20. Nel parcheggio del Pian Grande ci sarà posto per un massimo di 535 veicoli, mentre in quello può piccolo (Pian Perduto) 225. Il piano proposto dalla Comunanza, quindi, consentirà di accogliere complessivamente 760 auto.  Ultimo aggiornamento: 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA