Cascata, segnaletica turistica in tilt
gli abitanti provvedono da soli

Venerdì 14 Agosto 2020 di Umberto Giangiuli
Alla Cascata delle Marmore sia nel belvedere Inferiore a Collestatte che a quello Superiore a Marmore, per le migliaia di turistici che arrivano, si preannuncia un Ferragosto di fuoco e non soltanto per il bollino rosso riferito alle temperatura. Gli operatori della Vivaticket devono fare i conti con gli assembramenti, le mascherine, i biglietti staccati a singhiozzo per permettere di fare defluire i visitatori secondo le modalità anti -Covid. Caos segnaletica, invece a Marmore, dove camper, roulotte è automobili, prima di arrivare ai Campacci, in arrivo dalla superstrada Terni Rieti e percorso via Faggetti, si incuneano in viuzze secondarie, il navigatore dà loro queste indicazioni, così, per aiutare i turisti a districarsi, spuntano segnali fai da te con indicazioni sulla via giusta da seguire per raggiungere la Cascata. Carenze croniche del Comune in un po' tutte le zone a vocazione turistica. Cosi gli abitanti cercano di sopperire alla mancanza della segnaletica, cosa importante per chi arriva da fuori e dove l'amministrazione comunale non sembra molto attenta. Tutto questo crea ripercussioni di grave disagio per i turisti e gli stessi abitanti.
Intanto ci sono novità per la Cascata. Il Comune ha deciso di ampliare gli orari di apertura del rilascio delle acque già dal 12 di agosto, anticipandolo dalle 11 alle 10 continuativo fino alle 19, con apertura delle biglietterie dalle 8.30. Sempre il Comune consiglia «di acquistare il biglietto on- line che permette di saltare la coda alle biglietterie ma, comunque, di non di avere parcheggio riservato». E quello dei parcheggi, in alcune giornate di punta, è diventato un problema.
Sono migliaia i turisti che visitano la Cascata e lunghe fila di auto si trovano pure nei luoghi più impensati lungo la Valnerina anche a qualche chilometro di distanza dal salto delle acque, anche se sono stato riaperti i cancelli della ex Snia Viscosa per far posto alle automobili. Per Ferragosto ci sono altre novità per i parcheggi «in via straordinaria fa sapere il Comune si potrà utilizzare il parcheggio di Papigno, con una navetta che farà da spola con la Cascata» Ai Campacci già tutto esaurito anche al camping. Ma quello dei parcheggi è un problema cui va trovata una soluzione, come pure quella dei bagni insufficienti e non certo decorosi per la località turistica, con una segnaletica inesistente. Per il sentiero 5 non ci sono indicazioni. In quel posto c'è il più importante museo all'aperto di archeologia industriale, con pezzi di macchinari e turbine che hanno fatto la storia industriale di Terni. Per Ferragosto rafforzati anche i controlli delle forze dell'ordine sulle località turistiche, avranno il compito di far rispettare le distanze previste e anche controllare discoteche, bar, trattorie e pizzerie.
  Ultimo aggiornamento: 23:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA