Niki Lauda e quel terribile incidente al Nurburgring

Martedì 21 Maggio 2019

Uno dei momenti più drammatici nella storia dello sport e, dunque, della Formula Uno. La morte di Niki Lauda fa tornare in mente l'episodio che lo vide protagonista nel 1976. Il pilota austriaco evve infatti un terribile incidente in cui resto' segnato per sempre al volto, anche se poi trovo' la voglia e la forza di tornare campione del mondo, nel '77 con la Ferrari e nell' 84 con la McLaren.

Lauda, quando era capo dela scuderia Jaguar, in uno degli anniversari di quell'episodio disse: «E' passato cosi' tanto tempo. I ricordi sono ormai sbiaditi. Certo e' che da allora per la sicurezza dei piloti e' cambiato tutto; all'epoca era impossibile guidare su questo tracciato. Ora il Nurbrugring e' una pista buona e sicura». L' austriaco era il campione del mondo in carica quando, l' 1 agosto 1976 al Nurburgring, si correva il Gp di Germania. Era terzo in gara, stava percorrendo l' 11/o chilometro di una pista che allora era lunga quasi 23. Alla ''famigerata'' curva Bergwerk, ai 230 all' ora, Lauda perse il controllo della Ferrari, che ando' a sbattere a destra sulle protezioni e ritorno' in pista, dove fu centrata da due vetture. La monoposto divenne un rogo: in diversi piloti intervennero, ma fu Arturo Merzario ad estrarlo dall' abitacolo e a salvargli la vita. 

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma