Serie D, Sibilia: "Taglio degli stipendi impossibile, sono vitali per i giocatori"

Lunedì 6 Aprile 2020
Il presidente della Lnd, Cosimo Sibilia

Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, in merito al possibile taglio degli stipendi ha spiegato: "Il 30% delle società - ha spiegato a La Repubblica - rischia di non riaprire più. È un numero enorme. Il calcio dei dilettanti ha anche una valenza sociale, dev’essere protetto. Non possiamo perdere circa 20mila squadre in tutta Italia, quindi mi aspetto un contributo. Il taglio degli stipendi? È una proposta irricevibile per i calciatori di Lega Pro. Hanno bisogno di questi soldi per pagare l’affitto di casa e mantenere una famiglia. In serie D c’è soltanto un minimo rimborso spese che è vitale, quindi il taglio non è pensabile nelle categorie inferiori. Ritorno in campo? Impossibile fare previsioni, è fondamentale il parere positivo delle autorità scientifiche e quindi del governo".

Ultimo aggiornamento: 21:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani