Inghilterra, Francia, Turchia e Repubblica Ceca staccano il pass

Giovedì 14 Novembre 2019 di Giuseppe Mustica
L'esultanza degli inglesi: goleada alla Macedonia e pass per gli Europei

Francia, Turchia, Inghilterra e Repubblica Ceca staccano il pass per Euro 2020. Cristiano Ronaldo segna tre gol alla Lituania ma non può ancora gioire per la qualificazione del suo Portogallo. 

GIRONE A
Quest’Inghilterra, la più giovane mai scesa in campo in una partita valida per Europei o Mondiali con un’età media di 23 anni e 255 giorni, non poteva onorare al meglio la millesima partita ufficiale dei Tre Leoni. 7-0 il finale a Wembley per la squadra di Soutghate che si qualifica matematicamente alla fase finale dell’Europeo. Tutto troppo semplice. E i 77mila che hanno assistito alla gara oltre alla grande emozione pre match si sono sicuramente divertiti. Il primo gol della serata porta la firma di Oxlade-Chamberlain che sta davvero vivendo un momento di forma incredibile. Poi, nel primo tempo, Kane ha siglato la sua personale tripletta intervallata dal gol di Rashford. L’autorete di Sofranac e il sigillo finale di Abraham hanno chiuso la sfida. Ultima notizia: con le tre reti di stasera, l’attaccante del Tottenham si avvicina a Rooney, miglior marcatore della nazionale. Adesso i gol che li dividono in questa speciale classifica sono 22. Nello stesso raggruppamento si qualifica anche la Repubblica Ceca che batte 2-1, nello scontro diretto, il Kosovo. Succede tutto nel secondo tempo con il vantaggio ospite firmato Nuhiu. La squadra di Silhavy però ha la forza di ribaltarla grazie alle reti di Kral e Celustka. 
 
GIRONE B
E’ stato al centro dell’attenzione nelle ultime settimane con due sostituzioni consecutive giustificate da Sarri che ha parlato di acciacchi vari. Cristiano Ronaldo ha risposto prima con le parole dichiarando di “non stare bene, ma molto bene” e poi è passato ai fatti. Seconda tripletta della serata quella del portoghese nel 6-0 contro la Lituania. Le prime due reti arrivano in 22’: rigore centrale da lui stesso procurato e tiro a giro sul secondo palo che non lascia scampo all’incolpevole Setkus. Poi nella ripresa c’è tempo per il gol di Pizzi, Paciencia e Silva prima della terza rete dello juventino che lascia a pochi minuti dalla fine accompagnato dalla meritata standing ovation. Ah, CR7, si è anche esibito in un assist di spalla che Paciencia ha clamorosamente fallito. Sarebbe stata l’apoteosi. Intanto ha zittito le critiche e ha dato l’ennesima dimostrazione di forza. Nonostante la vittoria larga, i campioni d’Europa in carica però non possono ancora festeggiare. Dovranno vincere in Lussemburgo per brindare alla qualificazione. Il tutto perché la Serbia ha battuto proprio la compagine di Holtz. 3-2 il finale con la doppietta di Mitrovic e il gol di Radonjic. Rodrigues e Turpel hanno reso meno amaro il passivo. 
 
GIRONE H 
Giochi chiusi in questo raggruppamento. La Turchia di Under, grazie allo 0-0 contro l’Islanda, si qualifica alla fase finale. Stesso discorso per la Francia - 2-1 sulla Moldavia - che già prima di scendere in campo era certa della qualificazione. La Moldavia era comunque passata avanti con Rata, ma Varane, nel primo tempo, aveva messo le cose a posto per i transalpini. Il rigore di Giroud al 79’ ha fissato il risultato. 2-2 infine nell’ultima gara del girone tra l’Albania di Reja e Andorra. Balaj e Manaj per i padroni di casa; doppietta di Martinez per la squadra allenata da Alvarez.

Ultimo aggiornamento: 23:49


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma