Italia, Mancini: «Evitata la Germania, buon sorteggio. Le scritte sulle vittime dell'Heysel? Incommentabili»

Domenica 2 Dicembre 2018
«È stato un buon sorteggio, tutti volevano evitare la Germania, quindi è andata bene». Così il ct dell'Italia, Roberto Mancini, a Raisport, dopo le urne di Dublino per le qualificazioni all'Europeo 2020, che hanno assegnato Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein agli azzurri. «La Bosnia è un'ottima squadra, con giocatori forti, che conosciamo: non sarà una partita semplice, ma va bene. Sulla carta è un buon girone, ma le partite comunque vanno giocate e vinte».

«Ce la stiamo mettendo tutta, le cose sono migliorate molto. Credo che potremo tornare protagonisti, perché l'Italia merita di stare in cima, dove è sempre stata. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta e credo che potremo avere un buon futuro», ha aggiunto il ct. «Aver ridato entusiasmo ai tifosi credo sia importante, significa che i ragazzi stanno facendo bene e stanno cercando di migliorarsi come hanno sempre fatto fin dal primo giorno in cui sono arrivato». Inevitabile la domanda su Balotelli: «Non è assolutamente fuori - ha risposto mancini - nessuno lo è, anche quelli che non sono stati chiamati, anche perché abbiamo dovuto vedere altri giocatori, tutti possono essere chiamati. Dipenderà da loro e dalle esigenze che abbiamo», ha concluso.

«Le scritte su Scirea e le vittime dell'Heysel? Certe frasi sono incommentabili, non bisogna dargli neanche peso». Lo ah detto il ct azzurro, Roberto Mancini, a Raisport dopo il sorteggio di Euro 2020, a Dublino. «Daremmo coraggio a questa persone squallide che scrivono ancora queste cose», ha aggiunto il ct sulle scritte indecorose sulla morte di Gaetano Scirea e sulle 39 vittime della strage dell'Heysel comparse a Firenze.
  Ultimo aggiornamento: 15:29


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Mi dai il tuo Name tag?”: ecco il rimorchione social

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma