Cina, Lippi convoca Elkeson: è il primo "straniero"

Mercoledì 21 Agosto 2019

Per la prima volta nella sua storia la nazionale di calcio della Cina ha uno straniero, ovvero un calciatore naturalizzato che non ha alcun legame di parentele con il 'paese gigantè dell'Asia. Si tratta dell'attaccante Elkeson de Oliveira Cardoso, calcisticamente solo Elkeson, trentenne ex Vitoria e Botafogo, attualmente nel Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro. Il suo nome figura infatti nella lista dei 35 convocati del ct Marcello Lippi per lo stage che la sua selezione svolgerà in vista delle sfide di settembre delle qualificazioni mondiali contro Maldive e Guam. Elkeson, che ha giocato anche nello Shangai Sipg, è in Cina dal 2013 e per avere il suo nuovo passaporto ha dovuto rinunciare a quello brasiliano, come prevede la legge cinese (non è ammessa la doppia nazionalità) e anche cambiare nome.

Ora si chiama Ai Kesen, e ha espresso sui social la propria soddisfazione per la convocazione da parte di Lippi. «Ora voglio restituire sul campo - ha spiegato su Instagram - tutto l'affetto che il popolo cinese ha sempre mostrato nei miei confronti. In Cina mi sono sempre sentito a mio agio, come se fossi nato qui. Ora voglio dirvi che affronto questa nuova sfida, quella di naturalizzarmi per aiutare la Cina a qualificarsi per la Coppa del Mondo. Ho rinunciato alla cittadinanza che avevo, ma era l'unico modo per ripagare l'affetto che mi è stato dimostrato qui. Ho tanta voglia di fare e chiedo ai tifosi di sostenerci».


© RIPRODUZIONE RISERVATA