Campionessa di surf 24enne morta sulla Sunshine Coast. «Circostanze misteriose»

Venerdì 7 Febbraio 2020 di Nico Riva
Campionessa di surf 24enne morta sulla Sunshine Coast. «Circostanze misteriose»

ROMA - Aveva talento e gioia di vivere Poeti Norac, campionessa di surf francese, morta in circostanze misteriose a inizio febbraio. Aveva solo 24 anni, ma già all'attivo diversi titoli nazionali e internazionali per la sua capacità di cavalcare le onde. La sua tragica morte è stata confermata dalla Federazione francese di surf e dalla famiglia, ma sulle cause ancora si indaga. «Siamo spiacenti di annunciare, in accordo con la sua famiglia, la scomparsa di Poeti Norac (24 anni), vicecampionessa di Francia di longboard» ha twittato la Federazione francese di surf martedì 4 febbraio, dopo 3 giorni di ricerche.

Philip McKeon, addio alla star della sitcom "Alice": aveva 55 anni
 

 
 
Bali, ex calciatore ucciso da un fulmine mentre fa surf: in Italia aveva giocato nel Perugia
 

Surfista morta, era di origine polinesiana

La surfista, di origine polinesiana e vietnamita, è morta il primo weekend di febbraio sulla Sunshine Coast australiana, dove si era trasferita da diversi mesi per inseguire la sua passione. Al momento però non hanno specificato le cause della sua prematura morte. La giovane campionessa aveva cominciato a surfare a soli sei anni, precisa il quotidiano d'oltralpe Le Parisien, al fianco di suo papà. Era nata e cresciuta a Sables-d'Olonne, nella Vandea, regione nord-occidentale della Francia. I primi passi sulle onde li aveva mossi sulla shortboard, la tavola da surf corta, per poi passare a quella di più grandi dimensioni, in gergo longboard. Una decina d'anni fa aveva partecipato alle sue prime competizioni, e da allora non aveva più smesso, arrivando a conquistarsi il titolo di vicecampionessa di Francia nel 2018. Nel 2016 era arrivata terza. Ha disputato anche quattro finali nazionali e riportato dieci vittorie nel Coupe de France.

Usa, attacco di uno squalo bianco a riva, sangue in mare vicino a due surfisti: ma la verità è un'altra

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

#surferswithattitude

Un post condiviso da Poeti Norac 🐚 (@poetinorac) in data:

«La comunità surfistica perde un membro della sua famiglia, una bella persona dal sorriso radioso, un'artista sulla sua tavola il cui entusiasmo risplendeva ovunque». Con queste toccanti parole la Federazione ha voluto darle l'ultimo saluto, in attesa di una cerimonia ufficiale che si terrà prossimamente. 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

2018 was a blast 🔥 I wish you all a very happy new year, full of LOVE and FUN ❤️

Un post condiviso da Poeti Norac 🐚 (@poetinorac) in data:

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA