COVID

Nibali: «Al Giro per la classifica, al Tour per preparare i Giochi Olimpici»

Martedì 12 Gennaio 2021 di Carlo Gugliotta
Nibali: «Al Giro per la classifica, al Tour per preparare i Giochi Olimpici»

Si prevede un 2021 ricco di impegni per Vincenzo Nibali. Il corridore siciliano ha sciolto le riserve in vista della stagione che sta per iniziare: parteciperà al Giro d’Italia, al Tour de France e ai Giochi Olimpici di Tokyo, con l’obiettivo di riscattarsi dopo la terribile caduta che lo ha messo fuori gioco a Rio 2016. Mancavano 11 km al traguardo quando Vincenzo finì a terra in discesa: avremmo potuto avere una medaglia olimpica in più per l’Italia, ma purtroppo la storia riporta solo la frattura della clavicola. 

«Il mio obiettivo principale sarà il Giro d’Italia, poi prenderò parte al Tour de France per preparare la gara di Tokyo - ha spiegato Nibali - la decisione di prendere parte alla corsa francese deriva dal fatto che anche quest’anno abbiamo notato che chi è uscito bene dal Tour de France è riuscito a disputare un ottimo mondiale. Inoltre, la situazione della pandemia getta un alone di incertezza su tutte le corse: la grandezza del Tour ci lascia invece pensare che questa corsa si potrà svolgere, e quindi anche il nostro programma potrà essere più sicuro».

Ad oggi, il CIO vorrebbe inserire una quarantena di 14 giorni per tutti coloro che entrano a Tokyo, atleti compresi, a causa dell’emergenza Covid-19. Considerando che il Tour si svolge dal 26 giugno al 18 luglio. Considerando che la gara in linea dei Giochi Olimpici si svolgerà il 24 luglio, è probabile che Nibali non arrivi fino a Parigi: «Però per adesso non abbiamo ancora deciso nulla, valuteremo sulla base delle norme che entreranno in vigore nei prossimi mesi». 

Per quanto riguarda la stagione 2021, Nibali cercherà il riscatto dopo un’annata davvero negativa per il siciliano, che non è riuscito ad ottenere nemmeno un successo: «Erano circa 10 anni che non facevo un’annata con zero titoli. Questo la dice lunga. E’ un peccato perché ero partito molto bene, non solo io ma tutta la Trek-Segafredo, ma dopo il lockdown le cose non sono girate bene. Non solo per me, ma anche per la squadra: Ciccone ha avuto il Covid, si è dovuto ritirare dal Giro d’Italia, e anche Brambilla ha avuto dei problemi fisici. Insomma, tutto ci ha remato contro, ma adesso si riparte con nuovi obiettivi. Ho 36 anni, ma non ho ancora voglia di smettere. Quando sarà il momento di appendere la bici al chiodo, sarò solo io a farlo».

Per quanto riguarda le corse a tappe, quindi, l’obiettivo principale di Vincenzo Nibali sarà il Giro d’Italia: «Avere uno sponsor come Segafredo ci spinge a correre con grande ambizioni il Giro, ed è per questo che al via con me ci saranno anche Giulio Ciccone e Bauke Mollema. La corsa rosa è sempre una sfida molto importante e ricca di stimoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA