Mondiali, bronzo per Elisa Longo Borghini. Vince ancora la Van der Breggen

Sabato 26 Settembre 2020 di Carlo Gugliotta
Mondiali, bronzo per Elisa Longo Borghini. Vince ancora la Van der Breggen
Due titoli iridati in tre giorni per Anna van der Breggen. L'olandese ha letteralmente dominato la gara femminile del mondiale di Imola 2020, bissando il successo ottenuto nella cronometro di giovedì al termine di una fuga solitaria lunga ben 42 km. Per la Van der Breggen, in carriera, è il terzo titolo iridato, in quanto già a Innsbruck 2018 riuscì a conquistare la maglia iridata nella prova in linea. 
 
Video


La grande supremazia olandese si è concretizzata con il secondo posto di Annemiek van Vleuten, sulla quale c'era grande attesa: pochi giorni fa, al Giro Rosa, l'olandese è stata costretta a ritirarsi per via di una caduta che le è costata una frattura al polso. Nonostante non sia ancora guarita, la Van Vleuten ha centrato una grande medaglia d'argento superando allo sprint a due la nostra azzurra, Elisa Longo Borghini, che ottiene la sua seconda medaglia mondiale dopo quella conquistata nel 2012. 

Al momento dell'attacco della Van Der Breggen le avversarie non sono riuscite a reagire nel modo giusto. «eravamo rimaste io, la Deignan, la Ludwig e la van Vleuten ad inseguire la Van der Breggen - ha spiegato dopo il traguardo Elisa Longo Borghini - ma avevo visto che non stavano spingendo a fondo sui pedali, così, come concordato nella rinuine tecnica prima della gara, anche io ho smesso di collaborare e il gruppo ci ha ripreso. Marta Cavalli, Katia Ragusa e tutte le altre ragazze hanno fatto un lavoro eccezionale per me, il mio obiettivo era quello di ricompensarle con una medaglia e sono felice di avercela fatta. E' una medaglia che mi fa sentire orgogliosa di essere italiana, soprattutto in questo periodo di emergenza Coronavirus». 
Nonostante il successo iridato, la Van Der Breggen ha deciso di non cambiare idea: già lo scorso anno aveva annunciato che si sarebbe ritirata dopo i giochi olimpici, e porterà avanti fino in fondo questa sua scelta nonostante abbia solo 30 anni. 

OGGI GLI UOMINI
Domani tocca alla nazionale maschile: 257 km da percorrere lungo nove giri del circuito che inizia e finisce all'interno dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La squadra di Davide Cassani affronterà la gara dopo la medaglia d'oro conquistata ieri da Filippo ganna nella cronometro. Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA