Maratona di Boston: zampata di Kawauchi, tra le donne vola l'olimpionica Linden

Lunedì 16 Aprile 2018
Per la prima volta dal 1985 una statunitense sale sul podio più alto della Maratona di Boston. La campionessa olimpica del Michigan, Desiree Linden, ha tagliato infatti il traguardo per prima, sfidando il maltempo, con un tempo di 2h39'54”. Anche se si tratta di una vittoria che arriva dopo 33 anni, il tempo registrato dalla Linden è tuttavia il risultato più basso per una donna dal 1978. Sul gradino più alto del podio, fra gli uomini, è salito il giapponese Yuki Kawauchi, con il tempo di 2h15'59”. È il primo vincitore giapponese dal 1987. La Maratona di Boston, la più antica del mondo, si corre ogni terzo lunedì di aprile. Quest'anno è giunta alla 122/a edizione e segna anche il quinto anniversario dell'attentato in cui una bomba uccise tre persone e ne ferì centinaia. © RIPRODUZIONE RISERVATA