Giro d'Italia 2020, la Total Direct Énergie non sarà al via per favorire le squadre italiane

Mercoledì 4 Dicembre 2019 di Francesca Monzone
Per la prima volta una squadra di ciclismo rinuncia al Giro d’Italia. È il caso della formazione francese Total Direct Energie, che per favorire le formazioni italiane, non sarà al via della corsa rosa il prossimo 9 maggio. La notizia ufficiale è arrivata oggi dal general manager della squadra Jean-René Bernaudeau, che ha voluto accogliere la richiesta fatta da Mauro Vegni, direttore della corsa italiana.
Con il nuovo regolamento dell’UCI, la Total Direct Energie, entrando nel world tour, si sarebbe guadagnata un posto sicuro in ogni competizione, senza dover attendere gli inviti degli organizzatori e tra le gare ci sono anche i tre grandi giri.
Vegni, alla presentazione del Giro d’Italia lo scorso ottobre, aveva lanciato un appello alle squadre straniere, affinché venissero favoriti  i team italiani e l’appello è stato accolto dalla formazione transalpina, nella quale corre Niki Terpstra, vincitore di un Giro delle Fiandre e dalla Parigi-Roubaix e Niccolò Bonifazio.
Grazie a questo gesto, al via del Giro ci saranno le tre squadre professional italiane, Androni-Sidermec, Bardiani – CSF  e Neri Sottoli – Selle Italia. 
Bernaudeau ha spiegato oggi, che prendere parte a tutte le corse del word tour è un grande onore, ma che bisogna anche saper fare delle scelte intelligenti, basandosi sulle proprie possibilità. 
Così il manager francese ha deciso di cedere il posto della sua squadra a un team italiano, concentrandosi  sul Tour de France.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma