“Since She”, l'onirico Dimitris Papaioannou incontra Pina Bausch

Giovedì 12 Settembre 2019 di Simona Antonucci
Since She, di Dimitris Papaioannou per Tanztheater Wuppertal
Una settimana di spettacoli, performance, mostre, proiezioni, incontri, workshop: è l'omaggio a Pina Bausch, nei dieci anni dalla morte, ideato dall'Armonie d'arte Festival, a Catanzaro, fino al 15 settembre. Nell'ambito della manifestazione, un vero e proprio evento: il 13, il 14 e il 15 settembre, al Teatro Politeama, andrà in scena Since She, di Dimitris Papaioannou, con  la compagnia Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, in esclusiva per l'Italia.

Dalla scomparsa di Pina Bausch nel 2009 sono rarissime le apparizione in Italia della sua compagnia. E 
“Since She” è infatti il primo spettacolo di un artista esterno ospitato dal Tanztheater Wuppertal Pina Bausch. 

Con questo lavoro il Tanztheater di Wuppertal ha dato vita a una nuova era. La coreografa tedesca infatti è stata l’ultima ad aver realizzato un intero lavoro per la sua compagnia fondata nel 1973. Dopo la sua scomparsa nel 2009, il Tanztheater di Wuppertal ha continuato a girare il mondo e a far conoscere lo stile inconfondibile a metà tra danza e teatro di quell’immenso catalogo di opere straordinarie da lei create.


Since she è appunto la prima creazione a serata intera del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch da parte di un coreografo ospite ed è anche il primo lavoro che il coreografo greco Dimitris Papaioannou ha realizzato al di fuori della sua compagnia.

Nel 2015 era stato fatto un primo tentativo e la compagnia aveva debuttato a Wuppertal in una serata composta da tre lavori firmati da quattro giovani coreografi. Ora, invece, questa nuova commissione fatta a Papaioannou si unirà al repertorio della Bausch e sarà presentata a livello internazionale.

Formatosi come artista visivo, autore di oltre quaranta libri a fumetti, coreografo, regista, performer, direttore creativo della Cerimonia di apertura delle Olimpiadi del 2004 ad Atene, Dimitris Papaioannou è rinomato per la sua atmosfera onirica, abitata da un circo di creature contorte e assurde. Il suo stile si collega con lo spirito di Pina Bausch e la sua poetica senza copiarne lo stile si sovrappone a quella della celebre artista scomparsa.

Nel cartellone del festival che illumina con musica, teatro e danza i luoghi archeologici più suggestivi della Calabria, ideato e diretto da Chiara Giordano, lo spettacolo
Since She è soltanto uno degli appuntamenti di un’intera “Settimana Omaggio a Pina Bausch” con workshop, incontri, dibattiti, proiezioni, performance fino al 15 settembre, esattamente a dieci anni dalla morte della grande madre del teatro-danza. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma