Con i Lunatici riapre il "confessionale" notturno di Radio2

Sabato 21 Settembre 2019 di Giampiero Valenza
La notte la radio può diventare una compagnia discreta ma sempre presente. Soprattutto quando le stelle sono due, Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, che hanno riaperto i battenti dei Lunatici, il ‘confessionale’ di Radio 2 Rai.

Attualità, musica, politica, grandi ospiti: tutto questo è nel programma che va in onda dal lunedì al venerdì da mezzanotte e mezza alle 6 del mattino. La formula è tutta particolare (ed è valsa loro il premio Biagio Agnes per le radio) e prevede una forte interazione del ‘popolo della notte’ che può chiamare lo 06.3131 per intervenire e porre quesiti.

Probabilmente complice anche l’orario notturno che offre a tutto un’atmosfera più intima, i Lunatici permettono agli intervistati di potersi aprire e raccontare dettagli della loro vita e del loro lavoro. E così, tra gli ultimi passati nel loro ‘confessionale’ ci sono stati Alena Seredova che ha raccontato del suo amore con Gianluigi Buffon o il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti che ha aggiornato sullo stato dei lavori di ricostruzione del Ponte Morandi. O come Morgan, che ha raccontato del suo "sfratto". "La mia casa è stata svenduta a 200.000 euro quando ha come valore di mercato 700.000 euro - ha raccontato ad Arduini e Di Ciancio - E’ stata comprata da un maniaco che ha voluto la mia casa perché è un mitomane. Mi hanno portato fuori dalla mia casa con le armi. Io piango, ho tutto lì, tutti i miei progetti. Io stavo sempre in casa a studiare, non sono uno come J Ax o Fedez.  Ora sono in uno sgabuzzino a china town a Milano con un sacco di insetti. Non sto più lavorando, prima facevo un sacco di cose, ora non faccio più niente".  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma