Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Richard Gere a Maratea per Le Giornate del Cinema Lucano

Richard Gere protagonista de Le Giornate del Cinema Lucano a Maratea
di Roberta Savona
2 Minuti di Lettura
Sabato 20 Luglio 2019, 12:40

Inaugurano il 22 luglio con Richard Gere le Giornate del Cinema Lucano a Maratea, con riflettori accesi nella piazza centrale dell'Hotel Santa Venere sull'undicesima edizione del prestigioso premio internazionale dedicato al cinema. Un festival che rende sempre più orgogliosa la regione Basilicata, quest'anno vera protagonista della cultura europea.
Anche in questa edizione torna il consueto Spazio Giovani, che vedrà l'arrivo di Diana Del Bufalo, Paolo Ruffini, Caterina Shulha, Jenny De Nucci e Marika Frassino accolti dalla conduttrice Janet De Nardis, che nella passata edizione aveva già intervistato i nuovi protagonisti del web e dello spettacolo, tra cui Fabio Rovazzi e Achille Lauro. A presentare gli altri spazi della kermesse ci saranno Carolina Rey e Claudio Guerrini, che accoglieranno i tanti ospiti pronti a ritirare il premio e tra cui spiccano interpreti d'eccellenza del cinema, teatro, televisione e sport, come Toni Servillo, Kabir Bedi, Marco Giallini, Antonio Cabrini, Elena Sofia Ricci, Paolo Genovese, Milly Carlucci, Vittoria Puccini, Gabriel Garko, Loretta Goggi, oltre che i registi lucani Fontana e Stasi.

Durante la manifestazione sarà vivo il ricordo del compianto cantautore Mango, ricordato dall'organizzazione con uno speciale omaggio musicale.  Per i giovanissimi appassionati di cinema saranno tante le masterclass gratuite a disposizione, come quella di Richard Gere che sarà seguita dal regista e sceneggiatore Premio Oscar Terry George, oppure quella del maestro e compositore d'orchestra Stefano Mainetti.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA