Cannes 2019, l'Italia in concorso con "Il traditore" di Bellocchio

Giovedì 18 Aprile 2019 di Gloria Satta
L’Italia torna in concorso a Cannes con il nuovo e atteso film di Marco Bellocchio “Il traditore”, interpretato da Pierfrancesco Favino nel ruolo di Tommaso Buscetta, il primo pentito di mafia. E Monica Bellucci sarà sulla Croisette nel cast di “Les meilleurs années d’une vie” di Claude Lelouch, in programma fuori competizione. Quanto al resto, il 72mo Festival (14-25 maggio) si annuncia come un’edizione- monstre affollata di maestri, star, eventi, registi alla prima esperienza in competizione. Alta la presenza delle donne dietro la cinepresa, ancora esclusi i film Netflix dal concorso.



Diversi i fili conduttori dei film, ha annunciato il delegato generale Thierry Frémaux presentando il cartellone con Pierre Lescure, il presidente del Festival: la politica, la storia raccontata attraverso le vicende delle persone comuni, il romanticismo. A correre per la Palma d’oro , tra gli altri, saranno Jimi Jarmusch che aprirà le danze con “Dead don’t die”, Pedro Almodovar con “Dolor y Gloria”, i fratelli Dardenne (due volte Palma d’oro) con “Le jeune Ahmed”, Ken Loach (un altro regista che ha vinto due volte) con “Sorry we Missed You”, Xavier Dolan con “Matthias & Maxime”, Terrence Malick con “Hidden Life”. Fuori concorso sono molto attesi “Rocketman”, il biopic di Dexter Fletcher su Elton John che sarà presente sulla Croisette, e “Maradona” documentario di Asif Kapadia sugli anni napoletani del fuoriclasse argentino: anche lui che sarà a Cannes. La copia restaurata di “Shining” sarà presentata da Alfonso Cuaròn, il regista di “Roma” che, ha detto con amarezza Frémaux, “era un film destinato a Cannes ma è stato presentato a Venezia” (perché prodotto da Netflix, ndr). La giura guidata dal premio Oscar Alejandro G. Inarritu avrà molto da fare. “Once Upon a time in Hollywood” di Quentin Tarantino non è ancora pronto, ma un colpo di scena dell’ultimo minuto potrebbe portarlo sulla Croisette. Tra le star, attesi Bill Murray, Isabelle Huppert, Penelope Cruz, Chiara Mastroianni. E Alain Delon, 83 anni, che riceverà la Palma d’onore. Il manifesto del Festival raffigura Agnès Varda, la regista recentementescomparsa a 90 anni.
Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi


Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma