L'orto digitale, luci a led per far crescere le piante aromatiche

L'orto digitale, luci a led per far crescere le piante aromatiche
di Paolo Travisi
2 Minuti di Lettura

Un orto in casa hi-tech? Già possibile. Si chiama BioPic, l’innovativo orto che nasce sui campi agricoli di una startup di Bracciano e finisce nelle cucine dei ristoranti (tra cui quello del popolare chef Bruno Barbieri) fino ad arrivare a quelle casalinghe. Grazie a speciali Led, a basso consumo, derivati dalla tecnologia della Stazione Spaziale Internazionale, BioPic garantisce la crescita di piante aromatiche, origano, salvia, basilico ed insalate.
 

 

“La lampada a led sostituisce il sole, come fosse uno stimolatore di fotosintesi, emettendo le stesse frequenze della luce del Mediterraneo” spiega Renato Reggiani. Dalle cucine, l’orto è diventato anche parte di progetti didattici, portato nelle scuole, dove viene molto apprezzato dai  bambini “che possono seguire tutti il percorso di crescita di una pianta. L’orto di classe infatti, è già presente in 15 scuole a Roma, e sostituisce il classico fagiolo nell’ovatta”.
 

E nelle nostre case si può usare? “Si adatta anche agli ambienti domestici, perché si crea un microclima, adatto per le piante che devono convivere con i termosifoni e l’umidità, senza considerare il bassissimo consumo, appena 9 watt l’ora”.

Venerdì 12 Ottobre 2018, 12:21 - Ultimo aggiornamento: 14:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA