Meghan e Harry, a Washington un pub per il matrimonio reale. E Londra vieta i droni

La musica dei Beatles viene lanciata dall'impianto hifi del pub, mentre i clienti si godono i cocktail di "Markle Sparkle". Le pareti sono adornate con composizioni floreali rosa e bianche e la cucina è protetta da una statua di un Beefeater, le guardie cerimoniali che proteggono la Torre di Londra.

LEGGI ANCHE Meghan-Harry, gioco delle nozze: come vestirsi a un matrimonio (anche non reale)

È il Royal Wedding Pub, un bar pop-up a Washington DC che è stato creato per catturare l'entusiasmo per il matrimonio del principe Harry e Meghan Markle, il 19 maggio, come spiega The Guardian

LEGGI ANCHE Meghan Markle in copertina su Newsweek: storia di un'immigrata di colore

Il locale ha già attirato centinaia di clienti ogni sera dal suo lancio ufficiale all'inizio di questo mese, con i più devoti disposti a fare la fila, a volte per ore. Il soffitto a volta con ventaglio e vetro colorato, è modellato sulla cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor, dove il principe Harry è stato battezzato e sposerà la sua sposa.

 
Il Royal Wedding Pub è l'ultima creazione di Drink Company, che ha creato i pub ispirati a Game of Thrones e il festival annuale dei fiori di ciliegio di Washington. Cosa si beve? Il "Markle Sparkle", ovviamente, è uno dei drink più popolari, fatto con uno spritz Aperol con aggiunta di sidro di rose e decorazioni commestibili. 

Il cocktail "When Harry Met Meghan" viene servito in una tazza da collezione per matrimoni reali. La bevanda a base di scotch è fatta con lo zenzero, spiega The Guardian, un riferimento sfacciato ai capelli del principe Harry e banana.
 
 


Intanto nella capitale inglese il passaggio di droni è stato bandito sopra Windsor per tutto il fine settimana del matrimonio reale del principe Harry e Meghan a causa di timori sulla privacy e sulla sicurezza. Lo scrive il Telegraph.

La polizia di Thames Valley ha chiesto un ordine di restrizione del regolamento di volo per i timori che la processione delle carrozze reali degli sposi possa essere ripresa dall'alto utilizzando i veicoli aerei senza equipaggio.

L'ordine è stato concesso dall'Autorità per l'aviazione civile (CAA) sia per sabato 19 che per domenica 20 maggio per garantire che anche gli ospiti che partecipano al ricevimento serale possano essere protetti. La polizia è preoccupata del fatto che più droni pilotati simultaneamente potrebbero collidere e cadere dal cielo, ferendo la coppia reale o la folla che fiancheggia il percorso.

LEGGI ANCHE: Meghan Markle in copertina su Newsweek: storia di un'immigrata di colore
Venerdì 11 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12-05-2018 10:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-05-12 08:05:21
questo interesse morboso per re, regine, principi e principini è umiliante per l'umanità raziocinante
2018-05-12 07:35:06
il Paese che ha dominato il mondo nei secoli passati ora esporta solo la favoletta dei principini e tutto il gossip di contorno. God save the gossip?
QUICKMAP