«Crediti formativi agli studenti delle superiori e delle università che donano sangue», la proposta di Salvini

Venerdì 14 Giugno 2019
​«Crediti formativi agli studenti delle superiori e delle università che donano sangue», la proposta di Salvini
Il bisogno di sangue è costante nelle strutture ospedaliere e anzi cresce nei mesi estivi così «proporrò al ministro dell'Istruzione Marco Bussetti di introdurre agevolazioni per chi dona il sangue, sia nei licei sia negli istituti tecnici e nelle università. Si tratterà di introdurre crediti formativi perché è un atto di civiltà, utilità e generosità. Ritengo che vada premiato questo gesto con dei crediti, soprattutto per i giovani che hanno paura dell'ago o hanno qualche dubbio». Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine dell'incontro a Milano con l'associazione Donatorinati: oggi ricorre la Giornata mondiale del donatore di sangue.

Crediti formativi vengono tuttavia già riconosciuti in alcuni istituti delle medie superiori agli studenti donatori di sangue.  A 18 anni ci si può iscrivere, oltre che a un'associazione di donatori sangue, anche al registro dei donatori di midollo osseo e dei donatori di organi. Donare sangue permette anche di tenere sotto controllo la propria salute perché a ogni donazione vengono effettuate numerose analisi.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma