No vax, la mamma rimanda il vaccino «perché troppo impegnata»: muore a 25 anni

Mamma no vax rimanda il vaccino «perché troppo impegnata» e muore a 25 anni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Agosto 2021, 12:15 - Ultimo aggiornamento: 18:46

Ansiosa e «troppo impegnata» a crescere la sua famiglia. Sono questi due i motivi che hanno portato una madre a rimandare il vaccino. Ma posticiparlo le è stato fatale. Danni Coombs, mamma di tre figli a soli 25 anni, è morta di Covid in ospedale, al Milton Keynes Hospital (Regno Unito) pochi giorni prima del suo 26° compleanno.

Probabilmente aveva preso il virus dal fidanzato Adam, elettricista. Che ora dovrà prendersi cura del figlio di due anni affetto da autismo e ADHD e delle due bambine di quattro e sette anni. 

La “paziente 1” di Bologna, Bianca Dobroiu, torna positiva dopo un anno: «Ingenua a non vaccinarmi»

 

«Troppo impegnata»

La famiglia di Danni Coombs ha raccontato che «continuava a rimandare» la vaccinazione perché era «occupata con altre cose». Danni si è ammalata gravemente di coronavirus. I suoi livelli di ossigeno sono crollati rapidamente e poi le è stato messo un ventilatore. Sua zia, Kelly Coombs, ha detto che Danni potrebbe essere stata salvata se avesse preso il suo vaccino contro il Covid.

«Come molte persone, ha continuato a rimandare perché era impegnata con altre cose», ha raccontato la zia. «Era anche un po' nervosa per questo, ma sua madre e Adam avevano persino organizzato di portarla lì. Prima che avessero una possibilità, ha preso il Covid ed era troppo tardi».

Vaccino prenotato ma prende il virus: chef veneto stroncato dal Covid in pochi giorni, aveva 44 anni

© RIPRODUZIONE RISERVATA