CORONAVIRUS

Covid, variante inglese: «Nofumadores» chiede al governo spagnolo stop al fumo in strada ​

Lunedì 28 Dicembre 2020
Covid, variante inglese: l'Associazione «Nofumadores» chiede al governo spagnolo stop al fumo in strada

Un'associazione spagnola ha chiesto al governo di vietare il fumo in strada per arginare la nuova variante inglese di coronavirus. Un divieto che dovrebbe essere rigoroso «quando non si può rispettare una distanza di 10 metri». Asociación Nofumadores, questo il nome dell'ente, chiede inoltre di estendere il divieto anche a  «strade e terrazze» in quanto la nuova variante di Covid è contagionsa «fino al 70 per cento in più»Di fronte all'impennata di contagi, che sta costringendo tutta l'Europa a pianificare lockdown parziali o totali, anche la Spagna finora ha inasprito alcune misure. Già la scorsa estate il ministro della Salute spagnolo Salvador Illa aveva annunciato il divieto di fumare in strada a meno di due metri di distanza da qualcuno: il divieto era esteso anche per il bere.

Covid, senza ricambio d’aria in casa ci si contagia: l’allarme lanciato dall’Iss

 

In un comunicato stampa, l'Associazione ha specificato come il fumare sia un'attività «pericolosa» in tempo di pandemia da coronavirus, che non può essere utilizzata come giustificazione per i fumatori, mentre il resto della popolazione deve indossare la mascherina. Raquel Fernández, il presidente dell'Associazione ha inoltre avvertito che anche i droplet delle sigarette elettroniche possono vagare nell'aria, diventando una fonte di contagio «fino al 500 % più elevata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA