CORONAVIRUS

«Pfizer, vaccino previene contagio al 70% dopo prima dose e all'85% dopo la seconda»: lo studio su Lancet

Sabato 24 Aprile 2021
Pfizer, vaccino previene (anche la variante inglese) al 70% dopo prima dose e all'85% dopo la seconda

Il vaccino Pfizer è efficace e la sua somministrazione ridurrà velocemente i contagi Covid. È la conclusione di uno studio pubblicato su "The Lancet", che ha coinvolto 23.324 operatori sanitari del Regno Unito. L'obiettivo era quello di misurare l'impatto del vaccino BNT62b2 (Pfizer) contro le infezioni sia sintomatiche che asintomatiche in adulti in età lavorativa (età media 46 anni). I risultati «forniscono una forte evidenza che la vaccinazione di adulti in età lavorativa ridurrà sostanzialmente l'infezione da SARS-CoV-2». L'efficacia è stata stimata al 70% a ventuno giorni dalla prima dose e all'85% sette giorni dopo la seconda. Anche sulla variante inglese, che al momento dello studio era quella dominante in Gran Bretagna.

AstraZeneca e Pfizer, una sola dose di vaccino riduce del 65% il rischio di infezione Covid

AstraZeneca, Ema non limita uso per fasce d'età: «Seconda dose raccomandata»

«I dati a due mesi dall'introduzione del vaccino nei pazienti mostrano che il vaccino BNT62b2 protegge dalle infezioni sia sintomatiche che asintomatiche e, quindi, potrebbe aiutare a ridurre la trasmissione dell'infezione nella popolazione - i risultati dei ricercatori -. Tuttavia la vaccinazione non elimina completamente il rischio di infezione e, pertanto, i dispositivi di protezione individuale, gli interventi non farmaceutici e i test saranno necessari fino a quando la prevalenza di SARS-CoV-2 sarà estremamente bassa per ridurre il rischio di trasmissione».

Lo studio

Sono stati coinvolti 23.324 partecipanti da 104 luoghi diversi (tutti in Inghilterra) e con un'età media di 46 anni. Sono stati distribuiti tra un gruppo "positivo" e un gruppo "negativo": il tempo di follow-up è stato di due mesi. Durante questa fase sono state registrate 977 nuove infezioni nel gruppo non vaccinato, un'incidenza di 14 infezioni per 10.000 persone ogni giorno; il gruppo vaccinato ha registrato 71 nuove infezioni a 21 giorni o più dopo la loro prima dose (densità di incidenza di 8 infezioni per 10.000 persone/giorno) e nove infezioni 7 giorni dopo la seconda dose (densità di incidenza 4 infezioni per 10.000 persone/giorno). I dati finali dopo la somministrazione dicono che singola dose di vaccino BNT162b2 (Pfizer) «ha mostrato un'efficacia del vaccino del 70% a 21 giorni dopo la prima dose e dell'85% a 7 giorni dopo due dosi»

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA