Brusaferro: «Considerare il Covid come una "sindemia"». Ecco cosa significa

«In questa logica - ha detto il presidente Iss - il servizio sanitario nazionale si è rivelato uno strumento potentissimo, essenziale»

Brusaferro: «Considerare pandemia come una "sindemia"». Ecco il significato
2 Minuti di Lettura
Sabato 12 Marzo 2022, 12:04 - Ultimo aggiornamento: 19:37

«Dobbiamo considerare questa pandemia dentro una logica di sindemia». Lo sostiene Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, partecipando da remoto al convegno organizzato a Bari in occasione della prima Giornata nazionale di educazione e prevenzione, con un intervento dal titolo «Prospettive per la sanità pubblica alla luce della pandemia Sars CoV-2». Ma cosa vuol dire sindemia? Per Brusaferro si delinea uno scenario del genere quando «aspetti biologici e aspetti sociali interagiscono e, nella loro interazione, si definiscono anche i livelli di rischio e di suscettibilità delle persone e delle comunità. Che è esattamente l'obiettivo della sanità pubblica».

Deltacron, la nuova variante che combina Delta e Omicron: casi in tutta Europa. «Più pericolosa? Presto per dirlo»

Cosa significa sindemia?

Per sindemia, secondo la Treccani, si intende «l’insieme di problemi di salute, ambientali, sociali ed economici prodotti dall’interazione sinergica di due o più malattie trasmissibili e non trasmissibili, caratterizzata da pesanti ripercussioni, in particolare sulle fasce di popolazione svantaggiata». In altre parole, l'impatto di una determinata malattia sulla popolazione non viene affrontato solo dal punto di vista sanitario, ma anche da quello sociale. «In questa logica - ha detto Brusaferro - il servizio sanitario nazionale si è rivelato uno strumento potentissimo, essenziale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA