Bollettino, oggi 149.512 contagi e 248 morti. Tasso di positività sale al 16%, +14 terapie intensive

Gli italiani attualmente positivi sono oltre 2,5 milioni

Bollettino, oggi 149.512 contagi e 248 morti. Tasso di positività sale al 16%, +14 terapie intensive
11 Minuti di Lettura
Domenica 16 Gennaio 2022, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 09:34

Covid, il bollettino di oggi, domenica 16 gennaio 2022149.512 contagi e 248 morti. Ieri sono stati 180.426 i contagi da Covid in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Venerdì erano stati 186.253. Le vittime ieri sono state 308 mentre venerdì erano state 360.

Tasso di positività sale al 16%, +14 terapie intensive

Sono 927.846 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.217.830. Il tasso di positività è al 16,1%, in aumento rispetto al 14,8% di ieri. Sono 1.691 i pazienti in terapia intensiva, 14 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 128. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 18.719, ovvero 349 in più rispetto a ieri.

Gli italiani attualmente positivi sono oltre 2,5 milioni

Superati in Italia i 2,5 milioni di attualmente positivi. Secondo il bollettino del ministero della Salute sono 2.548.857, con un incremento nelle ultime 24 ore di 78.010. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 8.706.915 mentre i morti sono 141.104. I dimessi e i guariti sono invece 6.016.954, con un incremento di 79.207 rispetto a ieri.

Sileri: «Stretta verrà alleggerita, in arrivo distinzione tra positivi e malati. Entro l'anno quasi tutti avranno incontrato Omicron»

Omicron 2, allerta per la variante "sorella" della sudafricana. «In Nord Europa va più veloce»

I dati delle Regioni

Piemonte

Calano, in Piemonte, i nuovi positivi al Covid-19 ma si riducono anche i tamponi effettuati. Sono 8.857 i casi di contagio registrati nelle ultime 24 ore dall'Unità di crisi regionale, pari al 14,8% dei 60.004 tamponi eseguiti; gli asintomatici sono 7.157 (80,8%). I decessi sono 23, cinque dei quali di oggi, i guariti 6.512. Lieve calo dei ricoverati in terapia intensiva, 143 (-3), fanno invece un balzo in avanti quelli nei reparti ordinari, dove i pazienti diventano 2.016 (+78). Le persone in isolamento domiciliare sono 165.136, gli attualmente positivi 167.295. Dall'inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 697.936 positivi, i decessi diventano 12.291, i guariti 518.350.

Lombardia

Con 186.577 tamponi effettuati è di 26.773 il numero di nuovi positivi registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore con un tasso di positività del 14,3% (ieri era del 14,4%). Il numero dei ricoverati in terapia intensiva è di 268 (+10) e nei reparti per le terapie anti-covid è di 3.566 (+63). Sono 57 i morti per un totale di 35.911 dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province: a Milano sono 8020 i casi segnalati, a Brescia 3982, a Varese 1973, a Monza e Brianza 2269, a Bergamo 2767, a Como 1491, a Pavia 1383, a Mantova 1111, a Cremona 939, a Lecco 794, a Lodi 621 e a Sondrio 552.

Veneto

I nuovi contagi da Covid in Veneto nelle ultime 24 ore sono 13.094, mentre sono 15 le vittime. Secondo il report della Regione Veneto dall'inizio della pandemia il totale dei contagi è pari a 881.507 quello dei deceduti 12.725. Il totale degli attualmenti positivi si attesta su 252.942 unità. Nei reparti medici sono ricoverati 1.735 pazienti Covid (-18), nelle terapie intensive 198 (-7).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.594 tamponi molecolari sono stati rilevati 552 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,36%. Sono inoltre 15.908 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.441 casi (15,34%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 41 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti a 373. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l'andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d'età più colpita è quella da 0 a 19 anni (22,45%) seguita da 50-59 anni (18,38%), 40 a 49 anni (17,11%), 30-39 anni (14,17%) e 20-29 (12,09%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 9 persone: una donna di Udine di 93 anni (deceduta in ospedale), un uomo di 90 anni di Polcenigo (deceduto in ospedale), un uomo di 90 anni di Pordenone (deceduto in ospedale), una donna di Trieste di 88 anni (deceduta in una struttura per anziani), una donna di 84 anni di Sacile (deceduta in ospedale), una donna di 79 anni di Porcia (deceduta in ospedale), una donna di 77 anni di Campoformido (deceduta in ospedale), un uomo di 75 anni di San Quirino (deceduto in ospedale) e un uomo di 70 anni di San Daniele del Friuli (deceduto in ospedale). I decessi complessivamente ammontano a 4.345.

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 208.102. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate le seguenti positività: nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di 3 medici, 5 infermieri, 3 operatori socio sanitari e 2 tecnici; nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di un medico, un infermiere, 3 operatori socio sanitari, 2 amministrativi, 2 tecnici, un ausiliario e un educatore; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale di 6 infermieri, un operatore socio sanitario, un amministrativo e un assistente sociale; nell'Irccs materno-infantile Burlo Garofolo di un operatore socio sanitario. Relativamente alle residenze per anziani del Friuli Venezia Giulia si registra il contagio di 36 ospiti (Trieste, Pordenone, Monrupino, Paluzza e Tarcento) e di 19 operatori (Trieste, Pordenone, Udine, Tarcento, Sequals, Pasian di Prato, Cervignano, Magnano in Riviera, Monfalcone e Aiello del Friuli).

Emilia Romagna

Sono 16.408 - 805.434 dall'inizio dell'epidemia - i nuovi casi di positività al Covid registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore a fronte di 59.188 tamponi eseguiti. A questi numeri comunicati al ministero della Salute, spiega la Regione, vanno aggiunti 952 nuovi casi registrati a Piacenza e provincia da ieri, che per un problema di rilevamento non è stato possibile caricare e che verranno recuperati nei prossimi giorni: Il totale complessivo odierno sarebbe di 17.360 casi. Quanto ai pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive, questi sono 149, tre in meno rispetto a ieri: sul totale, 94 non sono vaccinati, il 63,1%, mentre 55 sono vaccinati con ciclo completo I pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono invece 2.394, 61 in più rispetto a ieri. Tornando alla situazione dei contagi - l'età media dei nuovi positivi è 37 anni - Bologna è in testa con 3.159 casi, seguita da Modena (2.623), Parma (1.774), Rimini (1.628), Reggio Emilia (1.622), Ravenna (1.600), Ferrara (1.300), Cesena (1.173), Forlì (870,), dal Circondario Imolese (647) e Piacenza (12, cui si aggiungono i 952 nuovi casi non ancora registrati). I guariti sono 3.787 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 487.479 mentre i casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 12.601 per un totale di 303.399: di questi, le persone in isolamento a casa con sintomi lievi o prive di sintomi, sono complessivamente 300.856, il 99,2% del totale Da ieri si registrano 20 decessi tra cui una donna di 44 anni i provincia di Modena. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 14.556. Sul fronte vaccinale, al primo pomeriggio sono state somministrate complessivamente 9.093.431 dosi; sul totale sono 3.653.827 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 91% mentre le terze dosi già fatte sono 1.882.705.

Toscana

In Toscana sono 10.287 i nuovi casi Covid (4.178 confermati con tampone molecolare e 6.109 da test rapido antigenico), che portano il totale a 581.415 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono l'1,8% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 2,8% e raggiungono quota 395.121 (68% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 20.600 tamponi molecolari e 43.407 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,1% è risultato positivo. Sono invece 14.633 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 70,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 178.444, -0,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.368 (19 in più rispetto a ieri), di cui 127 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 32 nuovi decessi: 12 uomini e 20 donne con un'età media di 81,9 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 10.287 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (28% ha meno di 20 anni, 24% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (4.178 confermati con tampone molecolare e 6.109 da test rapido antigenico). Sono 174.487 i casi complessivi ad oggi a Firenze (3.062 in più rispetto a ieri), 46.726 a Prato (614 in più), 50.223 a Pistoia (843 in più), 28.095 a Massa (464 in più), 57.265 a Lucca (1.139 in più), 67.354 a Pisa (1.242 in più), 43.523 a Livorno (977 in più), 51.739 ad Arezzo (807 in più), 37.520 a Siena (567 in più), 23.928 a Grosseto (572 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 4.685 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 3.656 nella Nord Ovest, 1.946 nella Sud est. La Toscana si trova al 9° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 15.744 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 14.433 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 17.615 casi x100.000 abitanti, Firenze con 17.476, Pistoia con 17.304, la più bassa Grosseto con 10.984.

Complessivamente, 177.076 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (576 in meno rispetto a ieri, meno 0,3%). Sono 25.161 (1.852 in più rispetto a ieri, più 7,9%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 7.844, Nord Ovest 11.641, Sud Est 5.676). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.368 (19 in più rispetto a ieri, più 1,4%), 127 in terapia intensiva (4 in più rispetto a ieri, più 3,3%). Le persone complessivamente guarite sono 395.121 (10.812 in più rispetto a ieri, più 2,8%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 395.121 (10.812 in più rispetto a ieri, più 2,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Relativamente alla provincia di residenza, le 32 persone decedute sono: 9 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia, 7 a Lucca, 5 a Pisa, 5 a Livorno, 2 a Siena, 1 fuori Toscana. Sono 7.850 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 2.506 a Firenze, 686 a Prato, 725 a Pistoia, 564 a Massa Carrara, 746 a Lucca, 791 a Pisa, 504 a Livorno, 575 ad Arezzo, 402 a Siena, 251 a Grosseto, 100 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 212,6 x100.000 residenti contro il 237,8 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (297,1 x100.000), Prato (258,6 x100.000) e Firenze (251,0 x100.000), il più basso a Grosseto (115,2 x100.000).

Lazio

Il bollettino Covid del Lazio riporta oggi 12.994 contagi (+898) e 6 morti. «Oggi nel Lazio su 22.651 tamponi molecolari e 71.035 antigenici, per un totale di 93.686 tamponi, si registrano 12.994 nuovi casi positivi (+898). Sono 6 i decessi (-9), 1.748 i ricoverati (+14), 204 le terapie intensive ( = ) e +4.225 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13,8%. I casi a Roma città sono a quota 6.406». Lo comunica in una nota l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Marche

Sono saliti a 338 i ricoveri per covid negli ospedali delle Marche, +10 rispetto a ieri. Un amento legato tutto ai pazienti in reparti non intensivi (211: +13), mentre diminuiscono quelli in terapia intensiva (62; -3) e quelli in semi intensiva restano invariati a 65. I dimessi sono 18, l'occupazione delle terapie intensive è 24,2%, quella dei posti letto in area medica (occupati 276) è 27,3%. I dati della Regione indicano che ci sono stati sei decessi, tra i quali due donne una di 47 anni anni di Carassai, e una di 51 di Sassoferrato. Le altre tre vittime sono tre donne e un uomo di età compresa tra 73 e 93 anni. Il totale sale così a 3.316 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Ci sono inoltre 47 persone in osservazione nei pronto soccorso, tecnicamente non ricomprese tra i ricoverati, e 189 ospiti nelle strutture territoriali di Campofilone, Galantara, Macerata Feltria, Sant'Elpidio a Mare, Corinaldo. I positivi alla data di oggi sono 17.393, di cui 17.055 in isolamento domiciliare (gli altri sono ricoverati). Le persone in quarantena tra positivi in isolamento, gente in attesa dell'esito del tampone e contatti di casi positivi, sono 55.790, di cui 6.030 con sintomi, 256 operatori sanitari. Il dimessi/guariti dall'inizio dell'emergenza sanitaria salgono a 161.618.

Campania

Sono 17.667 i nuovi casi di Covid emersi ieri in Campania, 10.788 dall'analisi di tamponi antigenici e 6.879 dall'analisi di tamponi molecolari. I test eseguiti sono stati 104.906, di cui 66.568 antigenici e 38.338 molecolari. La percentuale di test risultati positivi sul totale dei test esaminati è pari al 16,84%. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 5 nuovi decessi. In Campania sono 87 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (uno in meno rispetto a ieri) e 1.278 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza (+32 rispetto al dato diffuso ieri).

Calabria

Secondo il bollettino sull'emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 2.137 i nuovi contagi registrati (su 9.911 tamponi effettuati), +1.378 guariti e 7 morti (per un totale di 1.723 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +752 attualmente positivi, +14 ricoveri (per un totale di 432) e, infine, +2 terapie intensive (per un totale di 37).

Sardegna

Sembra appiattirsi la curva dei contagi in Sardegna dove si registrano 1317 ulteriori casi confermati di positività al Covid 19 (quasi 1500 nell'ultima rilevazione che evidenzia comunque un lieve calo), sulla base di 4167 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9996 tamponi, con un tasso di positività che però sale dal 4,1% al 13,1%, per effetto del minor numero dei test effettuati. Nell'Isola anche due ulteriori decessi: un uomo di 78 anni, residente nella provincia di Oristano, e una donna di 93 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari. E mentre resta stabile il numero dei pazienti nei reparti di terapia intensiva (28), sale di 12 unità quello dei ricoverati in area medica (236) Quasi mille in più i casi di isolamento domiciliare (20.752 complessivi).

 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA