Covid, l'infettivologo Bassetti: «Il record di morti? L'età media è di 80 anni, molti con altre patologie»

Covid, l'infettivologo Bassetti: «Il record di morti? Età media di 80 anni, molti con altre patologie»
2 Minuti di Lettura

Matteo Bassetti sul Covid dice sempre la sua, senza tanti giri di parole. Come dopo l'ultimo record di morti, quasi mille: «I decessi sono moltissimi, ma occorre dire che intanto è un carico che ci portiamo da 3-4 settimane. Inoltre questo dato è relativo al picco di casi, circa 40mila, che abbiamo avuto. Se andiamo poi a vedere, circa il 5% di questi casi viene ricoverato (2mila persone circa), poi una percentuale di questi finisce in rianimazione. L'eta media dei decessi, da quello che posso vedere io in ospedale, è alta: siamo sugli 80 anni, e questi pazienti hanno anche altre patologie».

Covid, l'epidemiologo Lopalco: «La scuola è un incubatore di infezione, ripresa dei contagi partita anche dagli studenti»

Covid, Bassetti: «La Capua è una veterinaria che parla di vaccini, rimettiamo ordine nelle competenze»

 

Lo spiega il direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria, ritornando sul record di decessi registrato ieri in Italia. «Occorrerebbe però sapere di più: dove sono morte queste persone? In casa, in ospedale, nelle Rsa? Servirebbero dati più stratificati, capire quanti avevano la polmonite o altre manifestazioni cliniche da Sars CoV-2», suggerisce l'infettivologo.

Venerdì 4 Dicembre 2020, 11:19 - Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 10:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA