Covid Italia, bollettino 25 luglio: 4.743 casi e 7 morti. Tasso di positività sale al 2,7% (+0,7%)

Covid Italia, bollettino 25 luglio: 4.743 casi e 7 morti. Tasso di positività sale al 2,7% (+0,7%)
6 Minuti di Lettura
Domenica 25 Luglio 2021, 16:57 - Ultimo aggiornamento: 26 Luglio, 00:02

Covid Italia, il bollettino del 25 luglio 2021. Sono 4.743 i nuovi contagi da Covid in Italia (ieri 5.140), secondo i dati del ministero della Salute. Da ieri si sono registrati 7 morti (ieri erano 5) che portano a 127.949 il totale delle vittime da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 176.653 tamponi, con un tasso di positività al 2,68%. Le persone ricoverate in ospedale con sintomi sono 1.392, in aumento (+52) rispetto ai 1.340 di ieri, mentre sono 178 i ricoverati in terapia intensiva (+6 da ieri), con 16 ingressi nelle ultime 24 ore. I guariti rispetto a ieri sono 1.001, da inizio pandemia 4.123.209.Sono 176.653 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 258.929. Il tasso di positività è del 2,7%, in aumento rispetto al 2% di ieri.

Covid, nuovi contagi e morti soprattutto tra non vaccinati: efficacia 2 dosi al 96%. Il report Iss

SCARICA QUI IL BOLLETTINO

Covid Italia, i contagi nelle Regioni

Sono 178 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 16 (ieri 21). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.392, in aumento di 52 rispetto a ieri.

LOMBARDIA Con 28.092 tamponi eseguiti, sono 461 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in crescita all'1.6% (ieri 1.4%). Crescono di una unità i pazienti in terapia intensiva (che ora sono 27), mentre calano i ricoverati negli altri reparti (-3, 150). C'è un nuovo decesso e il totale da inizio pandemia è di 33.816 morti in regione. Per quanto riguarda le province, sono 128 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, 61 a Monza e Brianza, 37 a Bergamo, 36 a Brescia, 34 a Como, 30 a Cremona, 26 a Mantova, 22 a Varese, 17 a Pavia, 16 a Lodi, 9 a Lecco e 5 a Sondrio.

TOSCANA -  In Toscana sono 513 i nuovi casi Covid (505 confermati con tampone molecolare e 8 da test rapido antigenico), che porta il numero totale a 248.571 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,02% e raggiungono quota 237.541 (95,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.582 tamponi molecolari e 4.500 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 5.660 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 4.127, +12,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 112 (13 in più rispetto a ieri), di cui 16 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un'età media di 88 anni.

EMILIA ROMAGNA - Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 390.857 casi di positività, 468 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.306 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 1,9%. Come fa sapere la Regione Emilia Romagna, alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 4.774.597 dosi; sul totale, 2.131.659 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

UMBRIA - Tornano a salire, seppure di poco, i ricoverati Covid in Umbria, 13 domenica contro gli 11 di sabato, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva. È il quadro aggiornato sul sito della Regione. Nell'ultimo giorno, ancora senza nuove vittime, sono stati registrati 101 positivi e sei guariti. Gli attualmente positivi sono ora 1.112, 95 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 1.936 e 3.101 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2% (era 2,3% domenica).

PUGLIA - Sono in crescita oggi i nuovi casi di covid 19 in Puglia nonostante il dimezzamento dei test. Per fortuna per il terzo giorno consecutivo non si registrano decessi. Molto lenta la crescita dei guariti e pertanto gli attuali positivi 'salgonò ancora. Cala lievemente il numero dei ricoverati. Come si può osservare nel bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione, sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute, oggi sono stati registrati 6.610 test per l'infezione da coronavirus e sono stati rilevati 164 casi positivi: 43 in provincia di Bari, 12 in provincia di Brindisi, 15 nella provincia Bat, 5 in provincia di Foggia, 72 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Ieri i nuovi contagi erano 138 su 13.143 tamponi. Il numero dei morti rimane fermo a 6.664.Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.834.769 test. Sono 246.172 i pazienti guariti mentre ieri erano 246.148 (+24). I casi attualmente positivi sono 2.213 mentre ieri erano 2.073 (+140). I ricoverati sono 87 mentre ieri erano 90 (-3).

 

VENETO - Resta sempre alto il conteggio quotidiano dei nuovi contagi Covid in Veneto. Sono 507 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore. Secondo il rapporto della Regione Veneto il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 432.416. Invariato il numero dei decessi rispetto a ieri: il totale delle vittime è a 11.631. Crescono i soggetti attualmente positivi e in isolamento, 9.727 (+366). Migliora invece il report clinico: i ricoverati complessivamente sono 160 (-1). In terapia intensiva ci sono 20 pazienti (+1).

ABRUZZO - Sono 85 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. È il dato più alto registrato negli ultimi due mesi e, in particolare, dallo scorso 22 maggio. È emerso dall'analisi di 2.197 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,87% dei campioni. Eseguiti anche 3.962 test antigenici. La metà dei nuovi casi riguarda solo l'area metropolitana pescarese. Per la prima volta dopo oltre un anno si registra l'azzeramento dei ricoveri in terapia intensiva: non ci sono più pazienti in rianimazione. L'incidenza dei contagi per centomila abitanti in Abruzzo sale a 30, mentre il tasso di ospedalizzazione è allo 0% per le terapie intensive e al 2% per l'area medica..

ALTO ADIGE -  Nessun decesso, 20 nuovi casi, i ricoveri che salgono da 2 a 3: sono questi dati più importanti del bollettino Covid in Alto Adige. Sono risultati positivi 17 di 437 tamponi pcr e 3 di 1957 test antigenici. Resta fermo a 1183 il numero delle vittime della pandemia, mentre i nuovi guariti sono 15 e gli altoatesini in quarantena 665. .

CAMPANIA - Sono 301 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 5.958 test molecolari esaminati. Il tasso di incidenza, calcolato senza tenere conto dei tamponi antigenici, sale al 5,05%, contro il 4,26 di ieri. Nel bollettino odierno dell'Unità di crisi non si segnalano vittime. I posti letto occupati nelle terapie intensive sono 11 (-1), quelli di degenza salgono a 180 (+4).

LAZIO - Su oltre 8mila tamponi nel Lazio (-2036) e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 25mila test, si registrano 660 nuovi casi positivi (-185), 2 decessi (+2). I ricoverati sono 211 (+15), le terapie intensive sono 32 ( = ), i guariti sono 205. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,5%. I casi a Roma città sono a quota 378. «Il numero dei casi è in frenata ma bisogna tenere conto del fine settimana: si registrano 0 decessi nelle province, 2 a Roma», spiega l'assessore alla Sanità D'Amato..

© RIPRODUZIONE RISERVATA