BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino oggi 28 dicembre: 8.585 contagi e 445 morti. Tasso di positività scende al 12,5%

Lunedì 28 Dicembre 2020
Covid Italia, il bollettino del 28 dicembre

Coronavirus Italia, il bollettino di lunedì 28 dicembre. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 8.585 (ieri 8.913). I morti 445 (ieri 298). Sono invece 68.681 i tamponi effettuati, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 59.879. Il tasso odierno di positività è del 12,5%, in calo rispetto al 14,8% di ieri. Sono in calo di 15 unità i pazienti in terapia intensiva per il Covid-19, nel saldo tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 167. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.565. Le persone curate nei reparti ordinari sono invece 23.932, in aumento di 361 unità rispetto a ieri.

Vaccino Covid Italia, il piano: da gennaio a dicembre 2021 ecco tutti i vaccinati (categoria per categoria)

SCARICA QUI IL BOLLETTINO

Sono 14.675 i dimessi/guariti in 24 ore che portano il totale delle persone che dall'inizio dell'emergenza hanno superato il virus a 1.408.686. Calano di 6.539 gli attualmente positivi, ovvero le persone con Covid-19 in carico al sistema sanitario nazionale. In totale a oggi in Italia sono 575.221 le persone positive al Sars Cov2.

Lombardia

In Lombardia ci sono 573 nuovi positivi al Covid19 a fronte di 5.486 tamponi processati. Risale a 10,4% il rapporto positivi tamponi, dal 9,5% di ieri. I guariti e i dimessi sono 5.093, le vittime delle ultime 24 ore sono state 42 e sfiorano le 25mila da inizio pandemia.

Veneto

Sono 2.782 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, che portano a 243.434 il totale dei contagiati dall'inizio della pandemia. Il dato emerge dal Bollettino regionale, che segnala 69 vittime in più rispetto a ieri, che portano il totale a 6.107. Cresce la pressione sui reparti ospedalieri non critici, con 3.007 ricoverati, 77 in più rispetto a ieri; nelle terapie intensive ci sono 4 pazienti in meno, per un totale di 387 ricoverati.

Toscana

In Toscana sono 118.965 i casi di positività al cooronavirus, 181 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 105.064 (88,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.853.202, 3.674 in più rispetto a ieri, di cui il 4,9% positivo.

 

 

Puglia

Sono 645 i nuovi casi di contagio da Coronavirus accertati in Puglia su 4.147 test eseguiti nelle ultime 24 ore: la percentuale di positivi è del 15,5% sugli esami eseguiti. Alto il numero dei morti che è arrivato a 47. Il maggior numero di contagi, 269, si è verificato in provincia di Foggia; 219 in provincia di Bari, 86 in provincia di Lecce, 30 in provincia di Brindisi, 18 nella provincia BAT, 16 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Delle vittime, 18 sono in provincia di Foggia,16 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 4 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

Basilicata

In Basilicata ieri sono stati analizzati 217 tamponi: 19 sono risultati positivi al coronavirus, ma di questi solo 17 appartengono a persone residenti in regione. Nell'aggiornamento diffuso dalla task force regionale, sono segnalati anche cinque decessi: il totale delle vittime lucane è quindi salito a 241. Sono invece 41 i guariti nelle ultime 24 ore, 4.197 in totale.

Marche

Nelle ultime 24ore 131 positivi al coronavirus rilevati nelle Marche sulla base dei tamponi 'molecolarì: 57 in provincia di Pesaro Urbino, 29 in provincia di Macerata, 26 in provincia di Ancona, 11 nell'Ascolano, tre in provincia di Fermo, e cinque da fuori regione. Nell'ultima giornata, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, testati «1.039 tamponi: 474 nel percorso nuove diagnosi (di cui 62 nello screening con percorso Antigenico) e 565 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 27,6%)».

Abruzzo

Solo 41 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo, ma sono emersi dall'analisi di un basso numero di tamponi, 579: è risultato positivo il 7,08% dei campioni analizzati. Tre i decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 1.176. Continua a scendere il numero degli attualmente positivi al virus, ma aumentano i ricoveri, che passano dai 479 di ieri ai 494 di oggi.

Umbria

Tornano sopra quota 300 i ricoverati Covid negli ospedali dell'Umbria, ora 302 (sei in più di ieri) secondo quanto riporta il sito della Regione, 34 dei quali (due in meno) in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 88 nuovi positivi, 28.152, 77 guariti, 23.984, e sei morti, 610, con 3.558 attualmente positivi, cinque in più. Sempre nell'ultimo giorno sono stati analizzati 666 tamponi, 493.224, con un tasso di positività che risale come ogni lunedì e tocca il 13,2 per cento.

 

 
 

 

Valle d'Aosta

Due nuovi decessi, che portano il totale complessivo a 376, e 494 casi positivi attuali , + 62 rispetto a ieri, di cui 95 ricoverati in ospedale, 4 in terapia intensiva e 395 in isolamento domiciliare. Sono i dati dell'emergenza da Coronavirus in Valle d'Aosta resi noti oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. Da inizio epidemia i casi positivi totali sono 7242, + 61, i guariti sono 6372 e i tamponi fino ad oggi effettuati 70.596, + 267, di cui 8748 processati con test antigienico rapido.

Sardegna

Giornata nera in Sardegna per numero di vittime del Coronavirus, ben 21 nelle ultime 24 ore (731 in tutto), mentre sono 156 i nuovi casi di positività registrati (30.301 il numero complessivo dall'inizio dell'emergenza). In totale sono stati eseguiti 471.896 tamponi, con un incremento di 1.568. Sono, invece, 497 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+14 rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.803.

 

 

Emilia Romagna

Rallenta in Emilia-Romagna la crescita dei contagi, ma aumentano i ricoverati e si contano ancora 31 morti: fra loro un uomo di 43 anni in provincia di Forlì-Cesena e una donna di 56 nel Ravennate. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati aggiornati alle 12 e diffusi dalla Regione, sono stati individuati 750 casi di positività. sulla base di 10.444 tamponi. La metà dei nuovi positivi (376, per l'esattezza) sono asintomatici, individuati attraverso il contact tracing o le attività di screening. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 58.298 (123 in più rispetto a ieri) e il 95,1% sono in isolamento domiciliare. Crescono, però, i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 220 (dieci in più di ieri), quelli negli altri reparti Covid 2.642 (+33).

Campania

Sono 433 le persone risultate oggi positive al Covid in Campania a fronte di 4650 tamponi che sono stati esaminati. Dei 433 positivi 388 sono asintomatici e 45 i sintomatici. Dall'inizio dell'emergenza in Campania si contano 186564 positivi a fronte di 1997527 tamponi eseguiti. Il bollettino di oggi dell'Unità regionale di crisi riferisce di 33 persone decedute. Quindici sono i deceduti nelle ultime 48 ore e 18 deceduti in precedenza ma registrati; ieri.; I guariti registrati nelle ultime ore 1179 I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 98.

Piemonte

Sono 335, in Piemonte, i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, il 6,2% dei 5.366 tamponi eseguiti; gli asintomatici sono 191, pari al 57%. Lo rende noto l'Unità di crisi regionale, che nel consueto bollettino giornaliero registra anche venti decessi, di cui uno nella giornata di oggi, e 1.052 guariti. Stabile il numero dei ricoverati - 205 in terapia intensiva (-3) e 3.042 negli altri reparti (+3) -, le persone in isolamento domiciliare scendono a 30.465.

Trentino

Sono 12 i pazienti Covid deceduti in Trentino nelle ultime 24 ore. I nuovi nuovi casi positivi su 753 tamponi molecolari sono 74, mentre 55 quelli su 418 test antigenici. I molecolari poi confermano 25 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Lo dice il bollettino odierno dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dieci dei nuovi decessi sono avvenuti in ospedale; la vittima più giovane aveva 80 anni, quella più anziana 100.

Ultimo aggiornamento: 22:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA