Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

​Roma, dal Teatro Valle al mondo: l'arte rigenera la città

Roma, dal Teatro Valle al mondo: l'arte rigenera la città
2 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Luglio 2019, 18:31

​Esperienze internazionali a confronto il 2 e il 3 luglio a Roma. Il "Podio" realizzato da Alfredo Pirri per la due giorni a cura del Dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologia dell'Architettura della Sapienza che riporta le luci sul teatro della capitale.

Il Podio, un'installazione dell'artista Alfredo Pirri concepita per "elevare la parola oltre il rumore di fondo in cui s'è persa e restituirle il giusto valore", impreziosisce il foyer del Teatro Valle di Roma che il 2 luglio ospita Spazio pubblico, arte e identità. Tra rappresentazione e autorappresentazione, la prima di due giornate dedicate al rapporto tra spazio pubblico, arte e architettura organizzate dal Dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologia dell'Architettura Sapienza Università di Roma. 

Il Podio di Pirri accoglie gli interventi del critico d'arte Achille Bonito Oliva e degli altri ospiti invitati ad animare lo storico teatro della capitale per un'iniziativa che è un'occasione di confronto tra esperienze internazionali sul ruolo dello spazio pubblico nelle strategie di rigenerazione della città contemporanea. 

La due giorni prosegue il 3 luglio nell'agorà appositamente realizzata nel cortile del Dipartimento universitario in via Flaminia 70 con altri interventi che, insieme a quelli del giorno precedente al Valle, definiscono una mappa del ruolo dell'arte a livello internazionale nella rigenerazione urbana. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA