CORONAVIRUS

Voli low cost e piano ferie le mail che fanno sognare

Sabato 30 Maggio 2020 di Mauro Evangelisti
Brividi, sulla mail i primi messaggi promozionali che accendono la luce. «Dal primo luglio opereremo 1.000 voli giornalieri» promette la low cost che allega anche una tabellina sulle riaperture dei vari paesi europei, anche se ancora non sappiamo quando potremo andare a Roseto degli Abruzzi, altro che Santorini. «L’Europa nelle tue mani, prenota tranquillamente» propone un’altra compagnia a basso costo. «Pronti a decollare, ci prendiamo cura di te» ci ammalia una compagnia spagnola. «È tempo di riscoprire l’Italia» è l’invito di un’altra, che ci alletta con i voli a 9 euro. E poi Alitalia, i tedeschi, i francesi, gli olandesi, la mail si riempie delle promesse di tanti lucignoli del cielo: ancora non c’è il mondo delle vacanze di prima, ma i motori si stanno riscaldando. E allora provi a incrociare le date delle ferie, le notizie su passaporti sanitari, calcoli il numero di contagi in Lombardia che chissà perché influenza il viaggio da Roma a Palermo, spulci notizie sulla Grecia che apre a tutti meno che a noi, la Spagna che ci sorriderà da luglio, la Croazia che apre. Tutto molto complicato, ma già vedere che su Skyscanner i voli da Fiumicino e Ciampino ora ci sono, è quasi rasserenante, poco importa se finirà tutto con una gita al lago di Bolsena.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani