ROMA

Street Food, al San Paolo District il primo festival indoor della Capitale

Mercoledì 27 Novembre 2019
Street Food, al San Paolo District il primo festival indoor della Capitale
Il cibo “on the go”, con le sue varianti anche gourmet, ha vissuto negli ultimi anni un vero e proprio boom: dai truck alle roulotte fino alle ape car, incontrare chef e prelibatezze che viaggiano su ruota o partecipare a eventi di street food in piazza, non è più una novità. Molto più raro, invece, è imbattersi in manifestazioni "al chiuso". A raccogliere la sfida sono stati “Typical Truck Street Food” e San Paolo District che da giovedì 28 novembre a domenica 1 dicembre porteranno negli spazi dell’ex Deposito Atac di Via Alessandro Severo il primo “Street Food Festival” indoor di Roma. 



«Nelle grandi capitali internazionali, da New York a Londra, gli eventi di street food indoor sono già molto diffusi mentre finora, a Roma, mancava una location adatta a ospitare una manifestazione come questa. Ecco perché abbiamo voluto cogliere l’occasione offerta dall’apertura del San Paolo District», spiega Luigi D’Amico, ideatore di “Typical Truck Street Food”, il format che dal 2015 porta nelle città di tutta Italia le eccellenze della ristorazione su ruote. «Complici il clima favorevole, l’attitudine alla convivialità e la curiosità di uscire dai soliti schemi di consumo – prosegue -, lo street food italiano sta vivendo un momento d’oro. Negli ultimi anni l’offerta si è diversificata, ma restano alcuni elementi indispensabili affinché le attività di questo tipo abbiano successo, a cominciare dalla qualità dei prodotti e dalla bravura degli chef: cucinare in spazi tanto ridotti non è impresa facile».

Proprio gli Street Chef, infatti, saranno i protagonisti del Festival che, da mezzogiorno a mezzanotte, 'invaderà' gli oltre 7000 mq del San Paolo District con oltre trenta 'camioncini', i truck appunto. Numerose le proposte gastronomiche, rigorosamente preparate sul momento, che spazieranno dai grandi classici del cibo da strada italiano e internazionale, alle ricette della tradizione rivisitate fino ai mix più moderni. Il menù andrà dal cuzzetiello napoletano al polpo arrosto, dal caciocavallo impiccato al tradizionale panino con la porchetta di Ariccia, fino agli immancabili arrosticini abruzzesi. Tante le specialità provenienti dall’estero, come la paella valenciana, i piatti messicani, hotdog e chicken wings 'made in Usa' e la birra cruda bavarese che 'innaffierà' il tutto. Per i più golosi, poi, non mancheranno sfogliatelle, bombe alla crema e ciambelle di zucchero. 

A fare da contorno a questo festival del gusto, saranno gli spazi in stile industriale del San Paolo District, struttura costruita nel 1928 per ospitare le prime vetture elettrificate tranviarie di Roma e poi utilizzata come deposito di autobus e tram dell'Atac fino al 2004. Dalla fine di ottobre 2019, l’edificio è stato restituito alla collettività e convertito in spazio-eventi e di aggregazione. «Finalmente l’ex rimessa di San Paolo è stata riaperta non agli autobus ma al quartiere. Il nostro obiettivo è quello di restituire nuova vita a questo edificio - spiega Carola Latina di Officina Italiana, la realtà che cura la gestione dello spazio -. Ogni fine settimana un padiglione è dedicato al ‘Farmer’s Market’, un mercato ortofrutticolo dove si può acquistare direttamente dai produttori. Gli altri spazi, invece, sono animati da eventi sempre diversi, con momenti culturali, manifestazioni enogastronomiche o sportive, mercatini del vintage e dell’artigianato». Ultimo aggiornamento: 21:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma