Roma, torna “Il tuo quartiere non è una discarica” nei Municipi dispari

Una discarica a via Brandizzi (foto TOIATI/BONACCORSO)
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Settembre 2021, 17:59

Domenica 19 settembre torna dopo la pausa estiva  la campagna «Il Tuo quartiere non è una discarica», la raccolta straordinaria gratuita mensile di rifiuti urbani, ingombranti, elettrici ed elettronici, organizzata da Ama in collaborazione con il TGR Lazio.

Verranno coinvolti i municipi dispari della città. Nel I municipio l'iniziativa non potrà avere luogo, vista la chiusura al traffico di numerose strade attraversate dal percorso della Maratona di Roma, ma sarà comunque recuperata con un appuntamento speciale e mirato già programmato per domenica 26 settembre. 

A partire dalle ore 8 saranno a disposizione dei cittadini 10 ecostazioni mobili allestite per l'occasione e resteranno aperti anche alcuni Centri di Raccolta, dove si potranno consegnare i rifiuti ingombranti classici (tra cui mobili, sedie, letti, divani, scaffalature, materassi), i cosiddetti RAEE (apparecchiature elettriche o elettroniche come computer, televisori, stampanti, telefonini, tablet, frigoriferi, lavatrici, condizionatori) nonché altre tipologie di rifiuti particolari (pile, oli esausti, contenitori con residui di vernici e solventi). L'elenco dei siti è consultabile sul sito www.amaroma.it. Tutti materiali raccolti nel corso della mattinata verranno differenziati secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, RAEE, ecc.) e avviati alle rispettive filiere di recupero. 

In piazza anche associazioni di volontariato. Libri usati (esclusi testi scolastici ed enciclopedie) si potranno consegnare all'associazione culturale Nuova Acropoli, vecchie biciclette o parti di esse all'associazione Ciclonauti, ausili o protesi sanitarie all'associazione Joni and Friends Italia e vecchi cellulari e tablet (purchè ancora funzionanti) alla cooperativa sociale W.A.Y.S. onlus.

Ama invita i cittadini a recarsi sul posto entro le ore 12 e ricorda che il conferimento dei materiali nei cassoni dedicati dovrà essere effettuato dagli utenti, muniti di mascherina, mantenendo le distanze minime di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA