Roma, preferenziale a Portonaccio, il Tribunale: le multe vanno annullate

Roma, preferenziale a Portonaccio, il Tribunale: le multe vanno annullate
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Marzo 2019, 16:40

Il tribunale conferma l'annullamento delle multe aulla preferenziale di Portonaccio. In ballo ci sono oltre 400mila multe e migliaia di ricorsi. La sentenza del Tribunale ordinario di Roma segna una svolta a favore dei cittadini e contro Roma Capitale. Il 28 febbraio il giudice ha rigettato l'appello presentato dal Campidoglio contro la sentenza del Giudice di Pace emessa nel 2017 che annullava tutti i verbali impugnati dall'associazione Codici e dal comitato Multopoli Portonaccio. «La nostra associazione - dice l'avvocato di Codici Carmine Laurenzano - ha impugnato circa 9mila verbali, con ricorsi al Prefetto ed al Giudice di Pace. Abbiamo ottenuto circa il 75% di vittorie». «La consulenza tecnica del Tribunale di Roma conferma quanto già emerso di fronte al Giudice di Pace, ovvero che la segnaletica era insufficiente e non è stata ripristinata in maniera corretta», spiegano gli avvocati Simona Testa e Alessandra Grici, che parlano di una sentenza spartiacque: oggi il Tribunale «riconosce che avevamo ragione, come accertato nella superperizia emessa dal Consulente Tecnico d'Ufficio».

«Nella relazione - si spiega - viene rilevato che se la segnaletica orizzontale e verticale fosse stata più visibile, di più chiara e di univoca comprensione invece che incerta e contraddittoria, si sarebbe potuto evitare il passaggio degli automobilisti sul tratto di via di Portonaccio, dove è presente la corsia preferenziale. Parte della segnaletica verticale, inoltre, era presente anche prima dell'attivazione della corsia preferenziale e così i cittadini che si trovavano a transitare lì in buona fede sono stati indotti in errore». Con la sentenza e la superperizia del Tribunale Ordinario di Roma si apre ora una nuova fase per una vicenda scoppiata nel maggio 2017 e che ha raggiunto numeri impressionantii. «Ad ottobre 2017 - commenta Luca Cardia del comitato Multopoli Portonaccio - eravamo a circa 400mila multe elevate. Considerando che parliamo di sanzioni da circa 100 euro l'una, arriviamo ad oltre 40 milioni di euro finiti ingiustamente nelle casse di Roma Capitale. Alla luce di questa sentenza, che certifica come la segnaletica stradale fosse fatta male, chiederemo il conto a Roma Capitale attraverso un'azione risarcitoria su cui stanno lavorando i nostri legali, sostenendo le iniziative che intraprenderà anche l'associazione Codici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA