Roma, olio d'oliva mischiato con clorofilla e venduto ai ristoranti: i Nas sequestrano 3 attività

Roma, olio d'oliva mischiato con clorofilla e venduto ai ristoranti: i Nas sequestrano 3 attività
2 Minuti di Lettura

Olio di oliva (anche extravergine) contraffatto, mischiato con clorofilla, camuffato con etichette di marchi palesemente falsificati e venduto a ristoranti, pizzerie e panifici di Roma. I carabinieri del Nas di Roma e dell'Arma territoriale competente, insieme ai finanzieri del Comando Provinciale di Roma-Terzo Nucleo Operativo Metropolitano e compagnia di Frascati,  hanno eseguito un decreto di perquisizione emesso dalla procura di Roma nei confronti di tre persone e altrettante attività commerciali nell'ambito del contrasto alle frodi in commercio nel settore delle sofisticazioni alimentari. 

Topo banchetta al bancone, chiuso il market di Prati a Roma. «Sigilli per tutta l'estate»

Nel corso delle operazioni è stato arrestato uno degli indagati per 'furto aggravato di energia elettricà e posto sotto sequestro il relativo deposito alimenti abusivo (del valore stimato di 450.000 euro), con all'interno centinaia di litri di olio di semi e decine di chilogrammi di alimenti (di varie tipologie); è stata rinvenuta cocaina, oltre a 1500 euro in contanti, e denunciato un uomo per detenzione di sostanza stupefacente. Infine sono state sequestrate decine di etichette contraffatte e varia documentazione probatoria.

Venerdì 11 Giugno 2021, 08:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA