Roma, oggi strade chiuse e linee deviate per manifestazione No vax e un corteo: Centro blindato

Roma, oggi manifestazione No vax e un corteo. Centro blindato: scattano le chiusure
di Camilla Mozzetti
4 Minuti di Lettura
Sabato 20 Novembre 2021, 08:03 - Ultimo aggiornamento: 08:10

Non si placa l'onda lunga delle proteste. Altro sabato di passione per la Capitale con diverse manifestazioni e sit-in preavvisati che si terranno in Centro ma lontano dai palazzi istituzionali. La più attenzionata è quella che si svolgerà al Circo Massimo dove ancora una volta si riunirà il popolo dei no vax e dei no green pass. «Liberiamo l'Italia. Un milione a Roma» è lo slogan dell'evento. «Pensavate di dividerci, invece ci avete unito» si legge nella locandina. Alla protesta, che inizierà alle 15, sono attese circa mille persone. L'ultima manifestazione svoltasi proprio sabato scorso sempre al Circo Massimo si è conclusa senza problemi ma il piano di sicurezza varato dalla Questura prevede ancora una volta un ingente numero di agenti e militari dei carabinieri e guardia di finanza in servizio al fine di escludere o contenere qualsiasi disordine.

Obbligo vaccinale in Italia, è possibile? Cosa dice la legge. Pd favorevole, la destra è divisa

La manifestazione sarà statica e, come indicato nell'ultima circolare del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che ha dettato la linea per tutte le manifestazioni a livello nazionale, si terrà lontano da obiettivi sensibili per garantire un'ampia sicurezza e anche per non limitare le attività lavorative del centro storico, già piegate dai numerosi sit-in di protesta delle scorse settimane. Non finisce qui, perché sempre nel pomeriggio un corteo si muoverà da piazza della Repubblica a piazza Vittorio, ad organizzarlo è stata l'associazione Libellula per ricordare le vittime di transfobia nel mondo. L'appuntamento è fissato alle 17 e dovrebbe concludersi intorno alle 20. Ancora prima del corteo e del raduno al Circo Massimo, in mattinata - dalle 10.30 alle 13.30 - si svolgerà un sit-in ai piedi della Bocca della Verità per dire no alla discarica di Roncigliano e per chiedere il ritiro dell'ordinanza dell'ex sindaca Virginia Raggi. Tre appuntamenti che, per quanto ritenuti a basso rischio dalle forze dell'ordine costringeranno la città ad un'altra giornata caotica sul fronte della viabilità.

MOBILITÀ
L'area intorno al Circo Massimo sarà off-limits già a partire dalle 14 con divieti di sosta e possibili deviazioni al trasporto pubblico. In via dell'Ara Massima di Ercole, lato Circo Massimo e poi ancora su via dei Cerchi e in piazzale Ugo La Malfa sarà impossibile fermarsi e parcheggiare mentre non subirà restrizioni la viabilità. Laddove però si rendessero necessarie delle chiusure, saranno deviate le seguenti linee di bus: 30, 44, 81, 83, 118, 160, 170, 628, 715, 716 e 781. Per il sit-in a Bocca della Verità invece potrebbero subire delle variazioni a seconda delle chiusure al traffico altre 11 linee del trasporto pubblico (30, 44, 81, 83, 118, 160, 170, 628, 715, 716 e 781). Infine il corteo, al quale dovrebbero partecipare all'incirca 500 persone. I manifestanti partiranno da piazza della Repubblica e raggiungeranno piazza Vittorio dove è prevista la chiusura intorno alle 20 muovendosi su questo percorso:  via delle Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, piazza dell'Esquilino, via Liberiana, piazza di Santa Maria Maggiore, via Merulana, Largo Brancaccio, via dello Statuto.  Anche in questo caso sono previste deviazioni ai bus di superficie dell'azienda del trasporto pubblico. Viaggeranno su percorsi alternativi le linee 5,  14,  16,  40 ,  60, 64, 66, 70, 71, 75,  82, 85, 117, 170, 360, 590, 649, 714, 910, C3 ed H.

© RIPRODUZIONE RISERVATA