ROMA

Roma, Metro A: chiudono 11 stazioni, a Manzoni disagi per due guasti Mappa

Mercoledì 21 Agosto 2019 di Francesco Pacifico
Undici stazioni chiuse e un aggravio per la mobilità in più su tutto il quadrante della città che va dal centro storico all’area Nordovest. Da ieri, e fino a domenica, è chiusa per lavori la tratta della Metro A tra le fermate di Termini e di Battistini. Lavori previsti da tempo e che rientrano nelle opere di manutenzione per la messa in sicurezza dei deviatoi che verranno sostituiti e che si attendevano da anni.

Metro A, stop in 11 stazioni: rischio caos tra Termini e Battistini - La mappa

Da Anagnina a Termini quest’operazione è già stata conclusa nel mese di agosto, con non poche difficoltà per i pendolari. Il tutto mentre ieri sempre sulla linea rossa, ma sul lato già sistemato, gli addetti della municipalizzata sono stati costretti a chiudere per due volte a poche ore di distanza e per un guasto tecnico la stazione di Manzoni. Nonostante il preavviso, lo stop tra Termini e Battistini complica comunque la vita a residenti e turisti. Anche perché parliamo di zone molte visitate dagli stranieri (San Pietro e Fontana di Trevi), con tanti uffici (come Prati), vicine a importanti snodi ferroviari (per esempio Flaminio o Valle Aurelia) oppure estremamente residenziali e altamente popolose come Baldo degli Ubaldi, Cornelia o Battistini.

L’Atac ha messo in campo 80 navette sostitutive, con nuovo personale assunto per l’occasione e con alcuni mezzi presi da altre linee. Dalla stazione Termini, dove si è spostato il capolinea, le corse partono anche a blocchi di quattro bus ogni 5 minuti nelle ore di punta, cioè la mattina e in pieno pomeriggio, quando chiudono gli uffici. Nelle altre fasce orarie la frequenza oscilla tra i 10 e i 20 minuti. Qualche coda si è formata, creando disagi, quando nel principale scalo ferroviario della Capitale sono arrivati i Frecciarossa da Napoli o da Milano e molti turisti si sono riversati sul piazzale, dove ci sono i bus sostitutivi. Nel primo giorno dello stop della Metro A fino a Battistini non sono mancati utenti che si sono lamentati per l’assenza di indicazioni su piazzale dei Cinquecento. Anche se Atac ha deciso sia di collocare lo stazionamento delle navette proprio davanti all’ingresso principale della stazione Termini sia di mettere sul posto non pochi addetti per gestire il flusso degli autobus (quelli in uscita e quelli in entrata) e dare informazioni.
Marco, che vive verso Baldo degli Ubaldi, sembra soddisfatto del servizio, perché «negli orari in cui li uso io passano con una certa frequenza. Anche se questa mattina (ieri mattina, ndr) erano molto pieni». Diversa l’impressione di Giulia, che per arrivare in città prende il trenino della Roma-Viterbo a Flaminio: «Rispetto al solito ci metto più tempo per andare in centro, perché il pullman è costretto a passare per vie più strette, dove c’è sempre qualche maleducato che parcheggia in doppia fila. Non voglio sapere che cosa succederà nei prossimi giorni, quando la città tornerà a popolarsi dopo le vacanze».

LE PREVISIONI
Ed è proprio questo il punto sul quale s’interrogano i pendolari. Anche perché un treno ha una capacità di circa mille persone, l’autobus - anche a stare stretti - non supera le cento. E nell’ultima tranche dei lavori della Metro A, come detto, viene interessata un’area difficile da raggiungere con l’auto (il centro con le Ztl in funzione la mattina pure ad agosto) e un quadrante, quello Nordovest, dove si arriva percorrendo strade trafficate anche in alcuni orari ad agosto. Ma i disagi a Roma si registrano anche nell’altra metà della Metro A, che ad agosto è stata già oggetto di lavori di manutenzione. Ieri mattina e per due volte - dalle 8.20 alle 9.15 e dalle 12.30 alle 14 si è registrato un guasto di natura elettrica alla stazione di Manzoni. In quei frangenti i treni non si fermavano e gli addetti vietavano l’accesso agli utenti. Una situazione che ha spinto Stefano Pedica del Pd a commentare: «Undici fermate della metro A off limits per lavori e Manzoni chiusa per un guasto: l’estate di passione per chi usa i mezzi pubblici a Roma sembra non finire mai. Atac chieda scusa a cittadini e turisti e li faccia viaggiare gratis».

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma