Roma, smart travolge bicicletta: Luigi Sipone muore nello scontro

Ieri mattina intorno alle 8.30 una Smart For Ttwo bianca è andata a scontrarsi con un ciclista nella trafficata via della Sorbona in zona Torre Maura

Roma, smart travolge bicicletta: Luigi Sipone muore nello scontro
3 Minuti di Lettura
Domenica 18 Settembre 2022, 08:01 - Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 12:04

Ancora un morto sulle strade di Roma. Ieri mattina intorno alle 8.30 una Smart For Ttwo bianca è andata a scontrarsi con un ciclista nella trafficata via della Sorbona in zona Torre Maura, all'altezza del Gra, poco dopo Tor Vergata. L'uomo, Luigi Sipone, 59 anni è morto sul colpo.
Il 62enne alla guida della Smart, anche lui italiano, si è fermato immediatamente per soccorrere la vittima ed è stato accompagnato sotto choc in ospedale per essere sottoposto agli esami di rito (test di alcol e droga) da parte della polizia locale. Ad occuparsi dei rilievi diverse pattuglie dei vigili di Roma Capitale del VI Gruppo Torri e due pattuglie della polizia di Stato. A questo scopo è stata chiusa la strada per permettere l'avvio delle indagini, con gravi ripercussioni per il traffico e lunghe code.

Conducente Atac si addormenta e il bus si schianta su una pensilina. La rabbia dei passeggeri nel video virale


Si tratta di una strada percorsa ogni giorno da tantissimi ciclisti e dove il traffico non è sempre ben canalizzato, con le auto che transitano spesso a grande velocità, in buona sostanza una arteria stradale molto trafficata. L'assessore ai lavori pubblici e mobilità del VI Municipio di Roma, Chiara Del Guerra, proprio a causa del grave incidente ha annullato la manifestazione appena partita per la Giornata della Mobilità Sostenibile, intitolata Municicletta dichiarando che tutto lo staff del Municipio si unisce al dolore e al cordoglio del ciclista scomparso.


I RILIEVI
Indagini sono ancora in corso da parte della polizia di Roma capitale per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. La strada tra via Stanford e via Silicella è stata chiusa in direzione centro, su quel tratto c'è una ciclabile che a sentire i residenti è poco frequentata dai ciclisti che invadono la carreggiata anche perché sporca.
Un tratto stradale comunque molto frequentato sia da ciclisti che da automobilisti e molto pericoloso.
«Autovelox su quella strada... la faccio tutte le mattine per portare i bimbi a scuola ed è veramente pericolosa per ciclisti ed automobilisti! Si corre troppo!! Condoglianze alla famiglia del ciclista» e «purtroppo ci sono passato verso le 11 c'era il corpo per terra, ma quella strada e micidiale le macchine corrono troppo e i ciclisti camminano in gruppi», i commenti dei residenti e di chi si è trovato a passare e che è rimasto scioccato alla vista della bicicletta «accartocciata» e il «cadavere coperto da un lenzuolo». Una scena terribile, ripetono tutti, purtroppo l'ennesima tragedia sulle strade della capitale.
R.Tro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA