Roma, nuove corsie preferenziali: arrivano 15 varchi contro gli abusi

Dal centro storico alla prima periferia impianti in funzione da lunedì 9 maggio. L’assessore Patanè: «Troppi furbetti, così difendiamo il trasporto pubblico»

Roma, nuove corsie preferenziali: arrivano 15 varchi contro gli abusi
di Fabio Rossi
4 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 22:47 - Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 15:42

Quindici nuovi varchi - con telecamere di ultima generazione, in grado di multare automaticamente i trasgressori - per proteggere le corsie preferenziali per il trasporto pubblico. I nuovi impianti entreranno in funzione lunedì 9 maggio: il Campidoglio, con l’Agenzia della mobilità, li ha installati nel centro storico - ma anche in quartieri esterni alle Mura Aureliane - per rafforzare la sua strategia di sviluppo della mobilità sostenibile, che tende a privilegiare il trasporto collettivo e condiviso. Difendere le corsie riservate ai bus significa infatti rendere il tpl più rapido e affidabile, aumentandone l’efficienza per gli utenti. «Alla base di questo provvedimento l’intenzione di dissuadere da comportamenti illegittimi, che creano disagio al trasporto pubblico, tutti coloro che non sono titolati a transitare sulle corsie preferenziali», spiega l’assessore capitolino alla mobilità, Eugenio Patanè.

LA MAPPA

Nel centro storico, i nuovi varchi anti-abusi entreranno in funzione sulle corsie preferenziali di via Emanuele Filiberto, sia per quella in direzione di viale Manzoni che per il senso di marcia verso San Giovanni; in lungotevere dei Sangallo; Vin via Volturno (sia verso la stazione Termini che in direzione di via Cernaia); in via dei Fori Imperiali, all’attrezza di via San Pietro in Carcere e di largo Corrado Ricci. Nel quartiere Trieste-Africano due telecamere accese, sempre dal 9 maggio, in viale Libia - sia in direzione di piazza Sant’Emerenziana che di piazza Gondar e del ponte delle Valli - e altrettante in viale Eritrea: una all’altezza di via Sirte (in direzione di piazza Sant’Emerenziana) e l’altra all’altezza di via della Marta (verso piazza Annibaliano e corso Trieste). A Prati nuovi impianti elettronici in via Cicerone (direzione via Cola di Rienzo) e via Vittoria Colonna (verso l’Ara Pacis. Telecamere anche sul corridoio Laurentino, sia in direzione della stazione metro Laurentina (capolinea della B), sia verso il grande raccordo anulare. «Tutto ciò - sottolinea Patanè - a vantaggio della velocità commerciale dei mezzi pubblici, che rappresenta uno dei fattori più cari alla nostra amministrazione, perché influisce sia sulla competitività del trasporto pubblico rispetto all’auto privata, sia sul bilancio di Atac».

IL RINNOVO

Le nuove telecamere sono state installate anche su altre corsie che erano già protette, ma con impianti ormai obsoleti. Occhi elettronici nuovi di zecca sono pronti in via Nazionale, all’altezza di largo Magnanapoli e all’incrocio con va Milano; sulla circonvallazione Cornelia, in corrispondenza di via Pagano; in via del Tritone, all’altezza di via Zucchelli; sull’Aurelia (all’intersezione con via Cardinale Mistrangelo); in via di Santa Maria in Cosmedin; sull’Ostiense, all’altezza del civico 131 e in piazzale Ostiense; in via dell’Amba Aradam; in via di Portonaccio; in via Catania (piazza Lecce); in via Nomentana, agli incroci con via di Sant’Angela Merici, via XXI Aprile e via Sacco Pastore. Le telecamere, poi, controllano già anche i transiti non autorizzati sulle corsie preferenziali di via Labicana, viale Regina Margherita e corso Vittorio.

LE NORME

Sulle corsie preferenziali possono transitare, oltre ai veicoli del trasporto pubblico locale, anche i taxi e le auto a noleggio con conducente (Ncc), a meno che appositi cartelli stradali non segnalino il divieto anche per taxi e Ncc. Sulle preferenziali aperte a bus e taxi possono circolare anche i veicoli del car sharing gestito da Roma Servizi per la mobilità. I veicoli al servizio delle persone con disabilità, veicoli dotati di apposito contrassegno, possono percorrere, in caso di necessità, le corsie preferenziali (tranne quelle riservate ai soli mezzi di trasporto pubblico). Su alcune corsie cittadine possono circolare anche gli autobus turistici in possesso di permesso valido: via Ostiense (carreggiata centrale), via Santa Maria in Cosmedin (Bocca della Verità), lungotevere Aventino (carreggiata sinistra in direzione di piazza dell’Emporio), via dell’Amba Aradam (in direzione piazza San Giovanni in Laterano), via Catania e via Gregorio VII (corsia a doppio senso di circolazione all’interno della carreggiata).

© RIPRODUZIONE RISERVATA