La mamma: «Una sentenza che riabilita mia figlia, Pamela diversa da come era stata descritta»

Venerdì 22 Novembre 2019
Pamela con la mamma Alessandra
«Con le motivazioni della condanna viene riabilitata, se mai ce ne fosse stato bisogno in una sentenza, la figura di Pamela che è stata per troppo tempo da alcuni massacrata facendola passare per quella che non era». Lo afferma la mamma di Pamela Mastropietro Alessandra Verni, tramite il suo legale Marco Valerio Verni, commentando le motivazioni della Corte di Assise di Macerata della sentenza di condanna all'ergastolo per Innocent Oseghale per aver violentato, ucciso e fatto a pezzi la ragazza romana, che si allontanò da una comunità di Corridonia, poi i suoi resti furono ritrovati chiusi in due trolley.

La mamma e il papà di Pamela sono soddisfatti delle motivazioni della sentenza. «La sentenza conferma quello che avevamo sempre detto, dai dubbi sulla comunità alla grave patologia che purtroppo Pamela aveva e che non poteva essere ignorata come purtroppo è stato fatto», conclude la mamma.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma