Monti Lepini: escursionista 50enne scivola e viene salvato: trasportato al San Camillo

L'intervento del Soccorso Alpino
di Luigi Biagi
3 Minuti di Lettura
Domenica 31 Gennaio 2021, 11:04 - Ultimo aggiornamento: 11:50

Scivola sul ghiaccio dei Monti Lepini: 50enne recuperato con l'eliambulanza e trasportato al San Camillo di Roma. È accaduto ieri sui Lepini della provincia di Frosinone. L'escursionista di 50 anni, residente ad Arnara, nel frusinate, era in escursione con un amico sul Monte Gemma (1457 m. s.l.m.) nel territorio di Supino. Durante la passeggiata il 50enne è scivolato sul ghiaccio procurandosi diversi traumi. Per i soccorsi sono arrivate via terra alcune squadre del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio.

 

Una volta individuati, entrambi gli escursionisti sono stati recuperati per via aerea tramite l'eliambulanza della Regione Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e il personale sanitario. Il 50enne, dopo aver ricevuto le prime cure, è stato posizionato su una barella, recuperato tramite verricello a bordo dell'elicottero e trasportato d'urgenza nell'ospedale romano.

Gran Sasso, salvati e multati: in 5 vanno a sciare e si perdono, scatta contravvenzione da 4mila euro

Carminucci (CNSAS): «Nei prossimi giorni manto nevoso instabile, evitare le attività ad alto rischio»

Proseguono dunque i soccorsi nelle zone montane impervie. Un anno molto intenso per il Soccorso Alpino sui Monti Lepini e non solo e i rischi non sono terminati. «Il manto nevoso - ha detto Roberto Carminucci, presidente Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio -, visti i numerosi sbalzi di temperatura previsti nei prossimi giorni, sarà particolarmente instabile. Il nostro consiglio per tutti gli appassionati è di evitare le attività ad alto rischio, consultare con attenzione i bollettini meteo e il portale Meteomont e curare con attenzione l'equipaggiamento personale, anche quello per l'eventuale autosoccorso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA