ROMA

Roma, allarme legionella in Tribunale: «Batterio nei circuiti per l'umidificazione»

Sabato 12 Gennaio 2019
Allarme legionella in Tribunale: «Batterio nei circuiti per l'uimidificazione»
Tracce di salmonella al Tribunale di Roma ma nessun pericolo di contagio. È quanto emerge da una circolare inviata dalla presidente Francesco Monastero a tutti gli uffici giudiziari. In base alla documentazione «proveniente
dal laboratorio di analisi», incaricato per i test, «risulta la presenza di legionella pneumofila in cinque campioni di acqua rilevati negli edifici A e B del Tribunale», si legge nella circolare di Monastero.

Il presidente afferma che «è stata immediatamente indetta una riunione e sono state adottate le misure di prevenzione e protezione. Il batterio non è stato rinvenuto nelle condutture dei servizi igienici ma solo nei circuiti di adduzione acqua per l'umidificazione di alcuni impianti che risultano chiusi da oltre quattro mesi. Il che porta ad escludere qualsiasi pericolo di contagio, come confermato anche dal medico competente, atteso il brevissimo periodo di incubazione della malattia (7/10 giorni)». Ultimo aggiornamento: 15:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma