Festa del cinema di Roma, il successo dei numeri: oltre 37mila biglietti e sale piene all'89%

Festa del cinema di Roma, il successo dei numeri: oltre 37mila biglietti e sale piene all'89%
di Paolo Travisi
3 Minuti di Lettura
Sabato 23 Ottobre 2021, 21:06

Festa del cinema di Roma, la 16° edizione volge al termine e Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma e Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma forniscono alcuni dati per sottolineare il succeso di un'edizione complicata dalla situazione pandemica, non ancora superata.

"Ci sono state 326 proiezioni, per un totale di 66 film, che hanno rappresentato 23 paesi del mondo. 40 le sale occupate in città, 37.231 i biglietti venduti e 55.532 tra accrediti stampa ed accessi pubblico, con sale riempite all'89% un risultato fortissimo rispetto al clima con cui si è preparata la festa, ha sottolineato Delli Colli.

Video

"E' stata un'edizione molto diversificata, cultura alta e cultura popolare, da Zadie Smith a Zerocalcare, film piccoli e film hollywoodiani, scommetto che molti di questi titoli li rivedremo agli Oscar, tra cui Jessica Chastain nel film di apertura e Peter Dinklage in Cyrano. Abbiamo fatto 15 incontri, non 2 o 3 come in altri festival. Nessuno di queste personalità viene perché ha qualcosa in promozione, ma perché credono nella Festa ed in alcuni casi al Direttore artistico" ha aggiunto Antonio Monda. "La festa si è espansa in città, abbiamo visto Tarantino in via dei Condotti, che ha animato il centro di Roma".

Festa Cinema di Roma, Baglioni: «Film che mi ha cambiato la vita? Blade Runner»

 

"Per quanto riguarda il riempimento delle sale, credo che siamo in linea con due anni fa" sottolinea Delli Colli, "ma domani c'è Ethernals con un cast pazzesco e penso che lo supereremo", ha aggiunto il direttore artistico, a cui viene chiesto il suo futuro professionale. "Abbiamo ottenuti dei risultati pazzeschi in questi anni, film passati qui che hanno vinto gli Oscar, sono venuto quando si credeva che il festival fosse in declino e lo sono stato lo scorso anno in piena pandemia, perché non dovrei essere disponibile a proseguire nella collaborazione, poi non spetta a me".

"Il Presidente Sergio Mattarella ci ha detto, vengo per dare il segnale a tutti che è necessario tornare a vedere gli spettacoli, e come testimonianza di stima verso la Festa del cinema" riferisce Monda, che tra l'altro ha insignito con una medaglia Alice nella città, la sezione parallela della Festa dedicata al giovane pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA