CORONAVIRUS

Colosseo, riapertura anti-Covid, nuovi orari, percorsi a senso unico e tricolore

Domenica 31 Maggio 2020 di Laura Larcan
Al Colosseo percorsi anti-Covid
Il Colosseo si prepara alla riapertura dopo la chiusura forzata dettata dall'emergenza coronavirus. Lunedì 1 giugno sarà la direttrice del parco archeologico Alfonsina Russo che simbolicamente accoglierà i primi visitatori all'apertura dei cancelli alle ore 10.30. E per l'occasione il Colosseo si illuminerà con il tricolore. La visita del monumento diventa all'insegna della sicurezza. Mascherine obbligatorie per il pubblico, termoscanner per misurare la temperatura ai tornelli, dispositivi di gel igienizzante, percorsi contingentati e diversificati, dal Colosseo al circuito del Foro Romano e Palatino. In questa fase i biglietti si acquistano solo online. Inoltre, grazie al protocollo di intesa con l’Asl Roma 1 è allestito un presidio medico-sanitario sulla piazza del Colosseo. Le guide turistiche possono condurre i loro gruppi di massimo 14 persone.
Vediamo nel dettaglio le modalità di accesso. Al fine di evitare la coincidenza con gli orari di punta dei mezzi pubblici, gli orari di ingresso sono compresi tra le 10.30 e le 19.15 (ultimo accesso alle ore 18.15). I biglietti. Due saranno le tipologie di biglietto che consentiranno la visita al Foro Romano-Palatino e al Colosseo. Rimane attivo il biglietto ordinario di € 16,00 valido 24h ma viene introdotto per la prima volta un biglietto ridotto che punta al coinvolgimento di tutti i visitatori: A.R.T. (Afternoon reduced ticket) al prezzo di € 9,50, acquistabile online e usufruibile tutti i giorni a partire dalle ore 14 e fino alla chiusura del PArCo. Ques​ta agevolazione è rivolta, in primo luogo, ai cittadini romani che potranno frequentare il Parco al termine della giornata lavorativa. Tutti sino acquistabili online dal sito ufficiale www.parcocolosseo.it e dal sito del concessionario www.coopculture.it Colosseo. L'ccesso, in questa prima fase, sarà esclusivamente dal cosiddetto “Sperone Valadier” e fruibile da singoli o gruppi di massimo 14 persone, adeguatamente distanziate, che entreranno ogni 15 minuti e saranno sempre accompagnati lungo tutto il percorso. I percorsi proposti sono due.
Il primo percorso, “Il Colosseo si racconta”, prevede l’affaccio ai sotterranei dal I ordine, la salita al II ordine, la visita dell’esposizione permanente, l’affaccio dalla terrazza Valadier sulla piazza del Colosseo (tempo stimato 45 minuti). Il secondo, “Colosseo-Arena”, si snoda lungo il I ordine, sempre nel segno della piena accessibilità, fino alla porta Libitinaria e da qui con un accesso emozionale sul piano dell’arena (tempo stimato 40 minuti, percorso ridotto, acquistabile con il biglietto pomeridiano - A.R.T.). Foro Romano e Palatino. Previsto un unico ingresso, lungo via dei Fori Imperiali, in Largo della Salara/Largo Corrado Ricci. Da qui il pubblico, senza necessità di prenotare per un orario preciso, potrà seguire 4 percorsi differenziati: “La piazza del Foro ” con uscita da via del Foro Romano (tempo stimato 30’); “Una passeggiata sulla via Sacra” con uscita dall’Arco di Tito (tempo stimato 1 ora e 30’); “Dal Foro ai palazzi imperiali” con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore); “Alle origini di Roma”, percorso lungo le pendici meridionali del Palatino, con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore e 30’).
LEGGI ANCHE Turismo Roma, più tavolini in strada e tassa di soggiorno agli hotel
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani