Castelgandolfo, gabbiano ferito plana sulla spiaggia: salvato dalla polizia

Castelgandolfo, è corsa contro il tempo per salvare uno splendido esemplare di gabbiano, planato privo di forze sulla spiaggia del lago Albano, dove è stato notato da una donna romena che ha chiamato la polizia. La volante del commissariato di Albano è arrivata sul posto e i due poliziotti dopo averlo sorvegliato e accudito per oltre un'ora e mezza, hanno atteso l'arrivo del veterinario di turno della Asl Roma 6, che lo ha preso in carico e portato in una struttura protetta per animali selvatici dove è stato visitato e sarà curato. Forse il gabbiano ha contratto un'infezione batterica o è rimasto ferito, tanto da non essere più in grado di volare.

Si dovrà aspettare le prossime ore per capire le sue condizioni di salute e vedere se sopravviverà. Nella zona purtroppo manca un servizio diretto per soccorrere in tempi rapidi questo tipo di animali selvatici, le istituzioni, i cittadini e le associazioni animaliste, chiedono da tempo alla Regione Lazio, di istituire un servizio pubblico di pronto intervento con personale specializzato. Visto che queste situazioni accadono sempre più spesso sul territorio e a farsene carico sono sempre, privati cittadini, veterinari della zona, guardiaparco, forestale, guardie zoofile volontari o le forze dell'ordine che intervengono. In questo caso il gabbiano è stato preso in cura dalla clinica veterinaria di Cinecittà diretta dal dottor Simone Celiberti.

Foto Luciano Sciurba

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani